Tendine d'Achille strappato - Segni e trattamento

Una rottura del tendine d'Achille colpisce spesso le persone che praticano sport. La chirurgia è spesso necessaria. Lo strappo è solitamente preceduto da irritazione o infiammazione del tendine di Achille. Maggiori informazioni su sintomi, diagnosi e terapie

Il nostro contenuto è testato dal punto di vista medico e farmaceutico

L'estremità superiore del tendine di Achille si fonde con il muscolo del polpaccio in tre parti. L'estremità inferiore è attaccata all'osso del tallone

© Getty Images / Matej Kastelic, W & B / Dr. Ulrike Möhle

Infortunio al tendine d'Achille - In breve

Un tendine d'Achille doloroso è spesso dovuto a irritazione o infiammazione del tendine o del tessuto scorrevole circostante. Malattie come la gotta, il diabete o l'artrosi possono favorirlo. Anche antibiotici speciali o cortisone possono danneggiare il tendine.

L'irritazione acuta del tendine può essere trattata con riposo, immobilizzazione e farmaci antinfiammatori. Tuttavia, un tendine precedentemente danneggiato (stressato) può lacerarsi. A seconda della posizione delle estremità del tendine l'una rispetto all'altra, è necessario eseguire un intervento chirurgico o l'immobilizzazione con l'aiuto di plantari o gesso di Parigi. La gamba viene quindi dotata di plantari speciali per diverse settimane.

Panoramica: cosa sono le lesioni al tendine d'Achille?

Il tendine d'Achille (Tendo calcagno) è il tendine più forte del corpo umano, può sopportare circa 25 volte il peso corporeo. Il tendine collega l'osso del tallone - il cosiddetto osso del tallone - con i muscoli del polpaccio. Ci consente, ad esempio, di stare in punta di piedi e spingere mentre corri e salti.

Le lesioni del tendine d'Achille più comuni sono irritazione e infiammazione del tessuto scorrevole circostante, piccoli difetti di usura nel tendine o rotture complete del tendine (medico: rottura del tendine d'Achille).

Una crepa è raramente causata da una forza esterna. Molto più spesso, la causa è un sovraccarico cronico e grave, ad esempio durante lo sport o un duro lavoro fisico. Si distingue tra la rottura parziale e quella completa più grave del tendine d'Achille. Lo strappo completo significa che il tendine è completamente reciso.

Dopo una rottura del tendine d'Achille, la caviglia superiore interessata è funzionale solo in misura molto limitata. Se non del tutto, è possibile solo appoggiare il piede e caricarlo con un forte dolore. Non è più possibile stare in punta di piedi.

Un tendine sano non si rompe quasi mai. Il più delle volte, il tessuto tendineo è già danneggiato: da irritazioni persistenti o infiammazioni da microtraumi (piccoli strappi), che hanno ridotto la resistenza del tessuto tendineo. Questo può diventare evidente nel periodo che precede lo strappo sotto forma di dolore ricorrente (achillodinia).

Si estende dal muscolo del polpaccio all'osso del tallone: ​​il tendine d'Achille

© W & B / Szczesny_istock / sensationaldesign

cause

La causa più comune di una rottura del tendine d'Achille non è la forza di una forza esterna, ma un carico improvviso e pesante su un tendine precedentemente danneggiato, ad esempio attraverso movimenti che mettono in particolare stress la caviglia.

Tali movimenti sono più comuni negli sport che richiedono sprint rapidi, arresti improvvisi e cambi di direzione, come ad esempio

  • tennis
  • Calcio
  • Palla a mano
  • Baketball
  • schiacciare

Tuttavia, si verificano crepe anche in persone completamente inesperte che improvvisamente travolgono i loro tendini, ad esempio che vogliono correre velocemente attraverso la strada quando vedono "giallo".

Il danno al tendine aumenta il rischio di lacrime

Le lacrime nei tendini d'Achille completamente sani sono estremamente rare. Se il tendine è senza alcun danno precedente, è più probabile che una parte dell'osso del tallone in corrispondenza dell'inserzione del tendine si rompa rispetto al tendine stesso. Ma quasi nessun tendine d'Achille è senza danni precedenti. Spesso questi sono sovraccaricati da irritazioni e infiammazioni persistenti e cattiva circolazione.

Alcune malattie possono promuovere tale irritazione nel tendine di Achille, ad esempio

  • artrosi
  • gotta
  • Diabete mellito

È stato dimostrato che un gruppo speciale di antibiotici, i fluorochinoloni, danneggia i tendini e quindi promuove una lacrima.

Altri fattori di rischio

Ci sono anche altri fattori che aumentano il rischio di rottura del tendine d'Achille:

  • Malposizioni dei piedi
  • scarpe inadatte (soprattutto con talloniera rialzata e pressante)
  • muscoli del polpaccio accorciati
  • riscaldamento insufficiente prima dell'esercizio
  • sovraccarico ripetuto nello sport
  • generalmente età avanzata

Una precedente rottura parziale aumenta la probabilità di un'ulteriore rottura. Anche le persone completamente inesperte corrono un rischio elevato se improvvisamente praticano uno sport in cui devono respingersi bruscamente (ad esempio salto in alto o in lungo).

Uno strappo nel tendine d'Achille può sembrare un colpo al tallone.

© W & B / Bernhard Huber

Sintomi

Sintomi di irritazione dei tendini

L'irritazione o l'infiammazione cronica del tendine d'Achille provoca dolore ripetuto quando i muscoli del polpaccio sono tesi o allungati, o quando la caviglia è stressata a lungo.

In genere, anche alzarsi dal letto la mattina e fare i primi passi a piedi nudi è molto scomodo. Il motivo è che di notte i piedi sono per lo più tenuti nella posizione del piede equino, cioè le dita dei piedi sono allungate "verso il basso", i talloni sono tirati su. Quando si manifesta per la prima volta al mattino, il tendine di Achille diventa particolarmente teso a causa dei muscoli del polpaccio accorciati. Questa mattina il dolore dopo essersi alzati durante il "riscaldamento" è caratteristico di un'irritazione del tendine d'Achille.

Il tendine di Achille irritato può spesso essere palpato in una forma ispessita fusiforme a circa cinque centimetri sopra l'osso del tallone. Quando la pressione viene applicata alla corrispondente area ispessita del tessuto scorrevole circostante, i sintomi aumentano. In caso di infiammazione molto acuta, si può sentire un forte rumore di attrito quando si sposta il piede.

Se il dolore al tendine di Achille si ripresenta, consultare un medico, di solito un chirurgo ortopedico o un chirurgo traumatologico. Se si sospetta una crepa, è necessario consultare immediatamente un medico.

Sintomi della rottura del tendine d'Achille

La rottura del tendine d'Achille è spesso accompagnata da un suono chiaramente udibile, simile a una frusta. Si verifica quasi sempre durante un cosiddetto carico di forza rapida (sprint o salto). La persona ferita spesso avverte una dolorosa pugnalata o un colpo al polpaccio o al tallone quando il tendine si rompe. Quando si gioca a calcio, l'infortunato spesso crede che un avversario lo abbia preso a calci nel tallone.

A causa della frattura, la punta del piede non può più essere abbassata (piegata "verso il basso"). A volte è ancora possibile alzarsi o camminare, ma causano forti dolori. Stare sulla punta dei piedi non ha più successo, il piede non può più essere rotolato via.

diagnosi

Anamnese:

Il medico chiede informazioni sui disturbi attuali e precedenti nell'area del tendine d'Achille. Ad esempio, vorrebbe sapere quali azioni hanno innescato il dolore attuale, chiede informazioni sulle malattie che l'accompagnano, sullo sport, sul lavoro e sulle abitudini di esercizio.

Esame fisico:

Quindi il medico controlla come cammina il paziente, se può camminare in punta di piedi e stare su una gamba. La caviglia interessata viene valutata per la funzione e la sensibilità al dolore. Il medico palpa anche l'area intorno al tendine. Se c'è una crepa, si può vedere un'ammaccatura a pochi centimetri sopra il tallone.

Il "test di pizzicamento del polpaccio" secondo Thompson: se il medico preme insieme i muscoli del polpaccio, il piede normalmente si muove di riflesso in una posizione del piede equino, cioè la punta del piede "verso il basso". Se questo non funziona più chiaramente, il "test di pizzicamento del polpaccio" è positivo, cioè evidente. Quindi con ogni probabilità c'è un tendine d'Achille rotto.

Ulteriori indagini:

Viene eseguito un esame ecografico (ecografia) per confermare la diagnosi. Si possono vedere le strutture del tendine d'Achille. In caso di lacrima, le estremità del tendine e lo spazio tra di loro sono facili da visualizzare.

Un esame aggiuntivo raramente necessario è la risonanza magnetica per immagini (MRI) per confermare la diagnosi. Tuttavia, questo può essere utilizzato per chiarire, ad esempio, se piccole parti del tessuto all'interno del tendine sono morte che erano la causa dello strappo. In caso di lesione diretta, ad esempio da uno shock, può essere necessario anche un esame radiografico delle ossa adiacenti.

La fisioterapia è una parte importante della terapia per le lesioni matrimoniali di Achille

© iStock / Immagini di persone

Cosa aiuta con l'irritazione del tendine d'Achille?

Se il tendine d'Achille è irritato, il medico di solito consiglia di proteggere l'articolazione della caviglia in una leggera posizione del piede equino, cioè la punta è allungata "verso il basso" e il tallone è sollevato. Ad esempio, le bende di sollievo e di sostegno e i tacchi delle scarpe rialzati aiutano: qui è importante che i talloni siano indossati su entrambi i lati, anche se solo un lato è interessato. Anche questo consiglio dovrebbe essere ascoltato. Perché l'irritazione tende a diventare cronica e aumenta il rischio di screpolature. La posizione del piede equino allevia la tensione dai tendini tesi e dai muscoli del polpaccio. Fino a quando il dolore non si attenua, i malati dovrebbero astenersi da sport che mettono a dura prova il tendine di Achille e i muscoli del polpaccio.

A sostegno di ciò, l'area dolorante può essere raffreddata per i primi giorni o strofinata con unguenti che favoriscono la circolazione sanguigna. Gli analgesici come il diclofenac o l'ibuprofene possono fornire un sollievo significativo. Tuttavia, occorre prestare attenzione ai possibili effetti collaterali a livello gastrointestinale e cardiovascolare.

Il medico può iniettare una miscela di cortisone antinfiammatorio e un anestetico topico nell'area intorno all'area infiammata e di solito aiuta in modo rapido ed efficace. Qui vengono utilizzate anche altre sostanze come l'acido ialuronico. Tuttavia, questa infiltrazione deve essere eseguita in modo professionale. Se la miscela viene iniettata direttamente nel tendine e non nel tessuto circostante, il rischio di una lacrima aumenta enormemente. Dosi o iniezioni troppo frequenti nel tendine possono anche aumentare il rischio di lacrime.

Tendine strappato: cosa fare?

Pronto soccorso se si sospetta un tendine d'Achille

Se si sospetta una rottura del tendine d'Achille, l'assistenza medica dovrebbe essere cercata il prima possibile, idealmente in ortopedia o chirurgia traumatologica. Come misura di primo soccorso, la gamba viene sollevata e sollevata. L'area dolorante può essere delicatamente raffreddata. Attenzione: non mettere il ghiaccio direttamente sulla pelle, altrimenti c'è il rischio di congelamento!

In linea di principio, ci sono due metodi di trattamento, cura conservativa e chirurgica.

Terapia conservativa

Nella cosiddetta terapia conservativa della rottura del tendine d'Achille, un'operazione è dispensata. Se le estremità del tendine si trovano l'una contro l'altra durante il controllo ecografico con il piede esteso, può essere sicuramente utilizzata la terapia conservativa. Condizioni preesistenti che renderebbero l'intervento chirurgico molto rischioso così come la vecchiaia possono influenzare la decisione di una cura conservativa.

In primo luogo, un'ortesi o un gesso per la parte inferiore della gamba in posizione di piede equino viene indossato per due settimane, seguito da ortesi per stivali o scarpe per sei settimane. Durante questo periodo, la posizione del piede equino viene gradualmente ridotta secondo le istruzioni del medico. La profilassi della trombosi deve essere utilizzata quando la gamba può essere caricata solo parzialmente. Vengono quindi utilizzate anche la fisioterapia e le applicazioni fisiche.

La terapia conservativa è solitamente un po 'più noiosa del trattamento chirurgico, perché il tendine ha bisogno di tempo e riposo per poter guarire. Non è raro che il tendine si allunghi. I movimenti più piccoli, che non possono essere evitati nemmeno in una forma calma, e la cicatrice stessa portano a questo. Allora non c'è tensione.

In tal caso, non c'è molto da fare in modo conservativo. Le persone colpite rimangono limitate a lungo termine. Una volta che il tendine è troppo lungo, la forza dei muscoli del polpaccio non può più essere trasmessa. La corsa veloce o anche il salto sono un ricordo del passato. Anche la normale camminata può causare problemi, portando a zoppicare o zoppicare. Un accorciamento del tendine può quindi essere ottenuto solo attraverso un'operazione.

Operazione di un tendine d'Achille rotto

Se, in caso di lacrima, le due estremità del mirino sono distanti tra loro, la chirurgia è la procedura di elezione (ricostruzione del tendine d'Achille). Il tendine e la funzione della caviglia possono essere ripristinati completamente solo con il restauro più veloce possibile. Senza una terapia tempestiva, i muscoli del polpaccio possono regredire (atrofia). Nella ricostruzione del tendine d'Achille, le estremità del tendine vengono ricucite insieme. Se la qualità del tendine è scarsa, vengono utilizzate tecniche di sutura speciali. È anche possibile incorporare il materiale del tendine del corpo. Il metodo più comune è ora il metodo chirurgico minimamente invasivo (galleria di immagini sotto): utilizzando diverse piccole incisioni, il tendine viene suturato sotto la pelle con strumenti speciali. Il vantaggio qui: ci sono meno disturbi di guarigione delle ferite.

Chirurgia del tendine d'Achille con piccole incisioni

© W & B / Dr. Ulrike Möhle

ALLA GALLERIA FOTOGRAFICA

© W & B / Dr. Ulrike Möhle

Nelle procedure mininvasive, i chirurghi riparano il tendine di Achille praticando piccole incisioni nella pelle con strumenti chirurgici.

Il chirurgo esegue un'incisione sopra la lacrima e spinge due strumenti a cucchiaio sotto la pelle.

Quindi la sutura viene fatta passare attraverso la pelle, il moncone inferiore del tendine e gli strumenti chirurgici.

© W & B / Dr. Ulrike Möhle

Ora il chirurgo tira le suture attraverso l'incisione cutanea usando gli strumenti a cucchiaio.

© W & B / Dr. Ulrike Möhle

Il chirurgo sutura il tendine sotto la pelle in una sorta di cornice. I monconi vengono riuniti di nuovo e possono crescere insieme.

Precedente

1 di 3

Il prossimo

Dopo l'operazione

Dopo l'operazione, viene fornita un'ortesi o un gesso per la parte inferiore della gamba in posizione di piede equino per 4-6 settimane. Secondo uno schema, questa posizione del piede equino viene gradualmente ridotta fino a quando il piede non torna nella sua posizione normale. Sebbene il piede possa essere caricato solo parzialmente, è necessario utilizzare la profilassi della trombosi.

La fisioterapia aiuta quindi a far tornare il muscolo del polpaccio accorciato e le articolazioni irrigidite della gamba. È importante seguire le istruzioni del chirurgo. Puoi stimare al meglio quanto sforzo può sopportare il tendine appena suturato. Sono in programma anche il drenaggio linfatico contro il gonfiore e la fisioterapia fino a quando il piede non sarà completamente carico. Questo è seguito da un allenamento per imparare a camminare di nuovo correttamente. Tutto questo richiede tempo. Se i pazienti possono giocare di nuovo a calcio oa squash dopo uno strappo al tendine d'Achille dipende molto da come si svolge la fase di riabilitazione e da quanto coscienziosamente e intensamente allenano i muscoli e la stabilità. Perché l'allenamento non finisce quando il piede infortunato è più o meno resistente nella vita di tutti i giorni.

Le persone colpite dovrebbero aspettarsi almeno una decina di settimane di fisioterapia. Se il tendine guarisce bene, puoi fare esercizio moderatamente dopo tre o quattro mesi. Infine, dopo un anno, i pazienti dovrebbero essere in grado di stare di nuovo in punta di piedi con la gamba operata e di dondolare su e giù. Questa è la prova finale. Se ci riesce, possono tornare in campo. E questo senza esitazione. Dopo una rottura del tendine d'Achille guarita, tutti i carichi possono essere esercitati come prima.Un ulteriore riposo per paura di una rinnovata crepa non ha senso.

Importante in fisioterapia

Finestra di tempo limitata: hai circa un anno dopo l'operazione per riguadagnare il tuo precedente livello di formazione. Ciò che non hai raggiunto fino ad allora difficilmente potrà essere raggiunto in seguito.

Quindi vai alla terapia fisica in modo coerente dopo l'operazione. Puoi anche ottenere consigli su come si presenta un allenamento regolare e sensato, anche se puoi già camminare di nuovo normalmente.

Rischi dell'operazione

Tuttavia possono sorgere anche problemi: il tendine si trova direttamente sotto la pelle, coperto solo da una piccola quantità di tessuto molle, e ha una cattiva circolazione sanguigna. È facile allora che la ferita non guarisca bene. Ciò può comportare interventi importanti in cui è necessario trapiantare la pelle da altre parti del corpo.

Con il metodo mininvasivo, noto anche come tecnica percutanea, c'è un altro rischio non così raro. Il nervo surale, che corre proprio accanto al tendine, è danneggiato in circa 5 casi su 100. Le conseguenze: dolore ai nervi nella zona interessata o sensazione di intorpidimento se il nervo è stato distrutto.

Se la rottura del tendine ha già poche settimane o le estremità del moncone si sono staccate, difficilmente si può evitare un intervento chirurgico a cielo aperto. Questo è il modo migliore per vedere il tendine. Dopotutto, un tendine è una cosa piuttosto fibrosa.

Quale metodo terapeutico è più adatto in ogni singolo caso e quali complicazioni e svantaggi il rispettivo metodo di trattamento può portare con sé dovrebbero essere discussi individualmente in uno studio specializzato o in un centro specializzato. Nella scelta della terapia vengono presi in considerazione anche fattori come la vecchiaia, le malattie concomitanti e le esigenze sportive individuali delle persone colpite.

Suggerimenti per il trattamento chirurgico ottimale

Se il tendine di Achille si è strappato, cerca un trattamento in un centro di chirurgia del piede e della caviglia, dove tali interventi vengono eseguiti frequentemente.

La clinica o il centro in cui vieni assistito dovrebbe offrire un piano di trattamento di follow-up. Questo è importante. Un intervento chirurgico di successo è solo il primo passo. Se il tendine è resiliente dopo come prima, d'altra parte, dipende molto da come è progettata la fase di riabilitazione.

Se hai bisogno di un ausilio per la deambulazione dopo l'operazione, puoi usare un deambulatore per sollievo dal piede. Il carrello ad azionamento elettrico è particolarmente utile per i pazienti che hanno anche problemi ai polsi o alle spalle, perché sollecitano meno le zone interessate rispetto alle stampelle.

Rottura del tendine d'Achille: come ridurre il rischio?

La normale usura del tendine d'Achille non può essere prevenuta. Tuttavia, ci sono modi per ridurre il rischio generale di lesioni:

  • non sovraccaricare, dopo lo sport o lo sforzo assicurati di recuperare
  • L'esercizio fisico regolare e moderato costa meno delle prestazioni di picco rare
  • Riscaldare sempre bene i muscoli prima dell'allenamento
  • aumentare solo gradualmente il carico durante l'allenamento
  • Presta attenzione a scarpe comode e personalizzate

Dott. med. Martin Talke

© W & B / privato

Esperto in consulenza

Dott. med. Martin Talke è uno specialista in ortopedia e chirurgia traumatologica, reumatologia con qualifiche aggiuntive in medicina dello sport e terapia fisica. Dal 1980 al 2012 ha lavorato nel proprio studio ortopedico a Berlino. Dal 2013 lavora in un centro di assistenza medica a Berlino.

gonfiarsi

Società tedesca di chirurgia traumatica: rottura del tendine d'Achille (= rottura del tendine d'Achille). Online: http://www.dgu-online.de/index.php?id=280 (accesso effettuato il 19 febbraio 2018)

Nota importante:
Questo articolo contiene solo informazioni generali e non deve essere utilizzato per l'autodiagnosi o l'auto-trattamento. Non può sostituire una visita dal medico. Sfortunatamente, i nostri esperti non possono rispondere a singole domande.

Leggi anche: