Negligenza medica: cosa fare?

Se è possibile dimostrare che qualcosa è andato storto con la fornitura, puoi richiedere un risarcimento. Come ottenere assistenza gratuita

Strumento chirurgico lasciato nel paziente: gli errori di trattamento non sono sempre così evidenti

© iStock / Lukasz Panek

Un tampone dimenticato nella cavità addominale? Allora la questione è chiara: qualcosa è chiaramente andato storto con questa procedura. Per lo più, tuttavia, l'accusa di negligenza è più difficile da capire. Ad esempio, se un paziente viene danneggiato da un farmaco prescritto in modo errato, una diagnosi errata, un trattamento trascurato, informazioni incomplete o un errore organizzativo in ospedale.

"Fondamentalmente non vi è alcuna garanzia di una cura o di successo in medicina", afferma il dott. Max Skorning del servizio medico della National Association of Health Insurance Funds (MDS). Ma ogni paziente ha il diritto di essere curato dal proprio medico, in ospedale o nella struttura di cura secondo gli standard attualmente in vigore. In diverse migliaia di casi ogni anno, tuttavia, esattamente questo non accade.

Schiarisci i sospetti

Se un paziente subisce un danno a causa di negligenza, ha diritto a un risarcimento, ad esempio per il mancato guadagno dovuto a una degenza più lunga in ospedale o sotto forma di risarcimento per dolore e sofferenza. Ci sono vari modi gratuiti in cui può ottenere i suoi diritti. Per fare ciò, tuttavia, di solito deve dimostrare tre cose: è stato commesso un errore. Ha subito danni. Il bug ha causato questo danno.

Dott. Max Skorning è responsabile della qualità e della sicurezza dei pazienti presso MDS

© W & B / Carsten Behler

In ogni caso, il paziente dovrebbe prima parlare con il suo medico curante. "Idealmente, il sospetto si chiarisce", dice Skorning. Allora persisterà anche il rapporto di fiducia. Se il medico rifiuta una conversazione o non è in grado di spiegare come si è verificato il danno, il paziente deve cercare l'aiuto di una terza parte.

Il servizio di consulenza indipendente per i pazienti fornisce informazioni gratuite sulle possibilità, ad esempio sulla hotline gratuita 0800/0117722. "Molti pazienti necessitano innanzitutto di informazioni di base per poter decidere quale sia la strada giusta per loro", afferma il portavoce della stampa Jann Ohlendorf.

Sono richieste compagnie di assicurazione sanitaria

Max Skorning consiglia di passare attraverso l'assicurazione sanitaria legale. "La legge li fornisce come persona di contatto". Gli assicuratori sanitari, infatti, hanno l'obbligo di indagare gratuitamente su un caso denunciato dal paziente. Se ritieni plausibile il sospetto di un errore e il conseguente danno, di solito inoltri il caso al Servizio medico della Cassa di assicurazione sanitaria (MDK), che gestisce 15 strutture a livello nazionale. Presso l'organismo responsabile, esperti neutrali controllano tutti i documenti e preparano un rapporto di esperti.

Per fornire le informazioni necessarie, la persona interessata dovrebbe essere in grado di descrivere in un registro a memoria cosa è successo esattamente. Se non dispone di tutti i documenti relativi alla terapia erogata, potrebbe dover esonerare il proprio medico dall'obbligo di riservatezza.

L'MDK ha valutato 13.500 casi nel 2017. Nel 20 percento, gli esperti hanno riscontrato un errore di trattamento che consideravano anche la causa del danno. Tutti i risultati della valutazione vengono raccolti presso l'MDS e alla fine finiscono presso Skorning, che è a capo del dipartimento di qualità e sicurezza del paziente.

Opinione di esperti senza obbligo legale

Se il paziente ha diritto al risarcimento secondo il parere di un esperto, può concordare l'importo con l'assicuratore di responsabilità del medico o dell'ospedale. Tuttavia, un rapporto positivo non ti obbliga a pagare. D'altra parte, solo il paziente stesso riceve un negativo, non l'altro lato. Questo può essere utile se poi vuole assumere un avvocato e andare in tribunale.

Diversa la situazione con la seconda via libera al risarcimento, aperta anche ai privati: tramite le associazioni mediche statali. Hanno istituito commissioni di esperti o collegi arbitrali in cui i medici esaminano il caso: "Liberi e indipendenti nelle loro decisioni", sottolinea Erik Bodendiek, presidente dell'Associazione medica statale sassone. Gli errori sospetti vengono segnalati all'ufficio; questo prepara il rapporto e invia una raccomandazione all'assicurazione di responsabilità civile.

11.100 casi sono stati portati alle associazioni mediche nel 2017. Su un totale di 7307 decisioni, un errore di trattamento è stato riconosciuto in 1783 casi (cioè il 24%) e la richiesta del paziente è stata considerata giustificata. Tuttavia, anche questi rapporti non sono giuridicamente vincolanti. Il medico interessato deve acconsentire alla procedura che la sua camera e il suo assicuratore di responsabilità civile finanziano congiuntamente. Inoltre, non deve esserci già una causa legale.

L'azione legale è sempre possibile

Anche prima di contattare la loro cassa di assicurazione sanitaria obbligatoria, i pazienti possono assumere un avvocato idealmente specializzato in questo campo. Una causa è sempre possibile anche durante o dopo una procedura di valutazione o arbitrato. Il paziente deve sostenere personalmente i costi, indipendentemente dal fatto che raggiunga una transazione extragiudiziale o la perda in tribunale.

Un processo può anche trascinarsi per anni. "Un rapporto MDK richiede in media tre mesi", afferma Skorning. Secondo Bodendieck, le cose sono anche molto più veloci tramite le associazioni mediche. In generale, molti pazienti sono soddisfatti anche di un'opinione negativa, ha osservato Skorning. "Ti rende più facile essere certo che tutto sia andato per il verso giusto per me."

© W&B

Il modo gratuito per compensare il danno

Chiunque sospetti un errore di trattamento medico può far valutare il caso da una terza parte, senza andare immediatamente in tribunale.

medicinale