Sensibilità ATI: che cos'è?

Gli inibitori dell'amilasi tripsina, o ATI in breve, sono proteine ​​che si trovano nel grano, tra le altre cose. Si sospetta che aumentino l'infiammazione nel corpo e causino sintomi nelle persone sensibili

Il nostro contenuto è testato dal punto di vista medico e farmaceutico

Sensibilità ATI: in poche parole

  • Gli inibitori della tripsina amilasi sono proteine ​​che si trovano nei cereali contenenti glutine, come il grano
  • Gli ATI del grano possono causare disagio all'interno e all'esterno dell'intestino nei pazienti con malattie infiammatorie
  • Gli ATI attivano il sistema immunitario intestinale e innescano l'infiammazione, che può peggiorare malattie infiammatorie croniche come i reumatismi o il morbo di Crohn
  • La sensibilità ATI non è stata ancora dimostrata con uno specifico esame del sangue
  • Se vuoi scoprire se sei sensibile alle proteine, puoi fare a meno di ATI a base di cereali contenenti glutine per alcune settimane

I panini possono contenere sostanze che alcune persone non possono tollerare: ad esempio ATI

© Fotolia / Grafvision

Cosa sono gli inibitori della tripsina dell'amilasi? In quali cibi si trovano?

Gli inibitori della tripsina amilasi, o ATI in breve, sono proteine ​​vegetali che svolgono un ruolo nella germinazione, tra le altre cose, e proteggono la pianta dai predatori. "Si trovano in tutti i tipi di grano", spiega il professor Detlef Schuppan. Il biochimico e gastroenterologo dirige l'Institute for Translational Immunology presso l'Università di Mainz e conduce ricerche presso la US Harvard Medical School.

ATI può essere trovato anche in altri cereali correlati al grano: segale, farro, farro, orzo, farro monococco e grano khorasan. "Il contenuto ATI può variare notevolmente a seconda della posizione e della varietà", afferma Schuppan. Le vecchie varietà come il farro e il farro non sono generalmente migliori in questo senso. I cereali non legati al grano possono contenere anche le proteine ​​vegetali: ad esempio grano saraceno, teff, soia, miglio. Questi ATI hanno una struttura molecolare diversa rispetto agli ATI del grano.

Gli ATI sono i fattori scatenanti della sensibilità al grano?

Molte persone dicono di non tollerare bene il grano. Se ne fai a meno, ti sentirai meglio. Il grano può essere trovato in numerosi alimenti in questi giorni. Non solo nel pane, ma anche in noodles, pasticcini, tortillas, torte, muesli e tanti prodotti già pronti. Il grano contiene il glutine proteico adesivo, che gli conferisce le sue buone proprietà di cottura. Alcuni non lo tollerano. Hai la celiachia.

In questa malattia, generalmente classificata come malattia autoimmune, il contatto anche con piccole quantità di glutine può innescare un'infiammazione dell'intestino tenue e portare a vari sintomi. Altre persone sono allergiche al grano, soffrono di un'allergia al grano.

Per ulteriori letture