Peritonite: forte dolore all'addome

In caso di peritonite, il peritoneo si infiamma. Questo di solito provoca un forte dolore addominale. Puoi scoprire tutto su sintomi, diagnosi e terapia qui

Il nostro contenuto è testato dal punto di vista medico e farmaceutico

Infiammazione della costruzione - spiegata brevemente

Il peritoneo riveste la cavità addominale. L'infiammazione del peritoneo (peritonite) di solito si verifica a causa di un'infezione batterica o di stimoli fisici / chimici come sanguinamento, secrezioni pancreatiche o bile. La peritonite porta a forti dolori addominali con una parete addominale dura come una tavola. Se necessario, ci sono altri sintomi come febbre, nausea, vomito fino allo sviluppo di shock circolatorio.

La peritonite viene diagnosticata attraverso un esame fisico, test di laboratorio e procedure di imaging (ecografia, TC, risonanza magnetica). Il trattamento dipende dalla causa. Se i batteri sono il fattore scatenante, ha luogo la terapia antibiotica. Se la peritonite è stata causata da altre cause (ad es. Perforazione gastrica, rottura della cistifellea), questa causa deve essere trattata. Per questo vengono utilizzate procedure chirurgiche, sistemi di irrigazione e drenaggio. Spesso è necessario un monitoraggio medico intensivo.

Cos'è la peritonite?

Il peritoneo riveste la cavità addominale. Consiste di due strati (foglio viscerale e parietale). Il foglio parietale si trova contro la parete addominale e il foglio viscerale circonda gli organi (intraparietali). L'infiammazione (-ite) del peritoneo è causata da microrganismi (principalmente batteri) o da stimoli fisici / chimici. Il peritoneo reagisce all'infiammazione trasudando un liquido contenente fibrina, che provoca aderenze tra gli organi addominali. Ciò consente di limitare l'infiammazione a una piccola parte della cavità addominale (peritonite locale). Se ciò non avviene, l'infiammazione si diffonde rapidamente in tutta la cavità addominale (peritonite diffusa / generalizzata).

La peritonite è una malattia pericolosa e pericolosa per la vita non trattata che di solito richiede un trattamento medico intensivo (chirurgia, antibiotici, infusioni). Con la forma locale, le possibilità di guarigione sono spesso buone, ma soprattutto con la peritonite diffusa c'è un alto tasso di mortalità, poiché spesso può portare ad avvelenamento del sangue (sepsi) con danno d'organo.

Classificazione della peritonite

Secondo il tipo di origine (patogenesi)

  • Peritonite primaria, peritonite batterica spontanea

La peritonite primaria si sviluppa a causa di un'invasione batterica ematogena (flusso sanguigno) o linfogena (linfatica) della cavità addominale. Di solito si verifica con cirrosi epatica preesistente o ascite. La diffusione del patogeno attraverso il flusso sanguigno (ematogeno) con infezione del peritoneo è possibile nella tubercolosi, ad esempio.

  • Peritonite secondaria, peritonite batterica secondaria

Nella peritonite secondaria, la causa si trova nell'addome. Al 95 percento, questa è la forma più comune di peritonite. A causa di lacrime (perforazioni) nell'area intestinale - come appendicite (appendicite perforata) o rottura di un diverticolo sigmoideo (diverticolite sigmoidea perforata) - c'è una colonizzazione diretta di germi nell'addome dovuta ai batteri intestinali presenti. Anche con un'ostruzione intestinale (ileo), i batteri possono migrare attraverso la parete intestinale e quindi causare peritonite. In generale, una perforazione dell'organo cavo (sfondamento nello stomaco o nell'intestino) porta a peritonite se non trattata. Le infezioni secondarie possono essere riscontrate anche dopo l'intervento (postoperatorio), ad esempio quando si riapre una sutura intestinale (perdita anastomotica). Un ingresso diretto di germi è possibile con lesioni aperte nella cavità addominale (ferita da pugnalata).

Secondo il tipo di espansione

  • Locale

Con la peritonite locale (spazialmente limitata), solo una certa parte della cavità addominale è interessata. Ad esempio, può svilupparsi un'infiammazione locale attorno a un'appendice rotta (appendicite perforata).

  • Generalizzato

Qui l'infiammazione colpisce l'intera cavità addominale

Secondo la gravità della reazione generale

  • Senza insufficienza d'organo

Con un'estensione localizzata, di solito non c'è insufficienza d'organo

  • Con insufficienza d'organo

La causa è sempre la peritonite generalizzata. L'insufficienza d'organo si verifica come parte della sepsi - avvelenamento del sangue. I batteri e le loro tossine vengono immessi nel flusso sanguigno attraverso il sistema linfatico e distribuiti in tutto il corpo. La sepsi è una condizione pericolosa per la vita e richiede sempre una terapia intensiva.

Cause: cosa causa la peritonite?

La peritonite si presenta come una complicazione di altre malattie. Nella stragrande maggioranza dei casi, è causato da infezioni quando batteri o sostanze infiammatorie entrano nella cavità addominale attraverso organi interni danneggiati. La peritonite si manifesta più raramente attraverso i tumori, attraverso la trasmissione di germi durante gli interventi o dopo una lesione alla parete addominale o agli organi interni.

Infezioni batteriche: molto spesso, l'infiammazione del peritoneo si verifica a seguito di un'infezione da batteri intestinali, solitamente batteri coli (Escherichia coli) o enterococchi. I batteri vengono solitamente rilasciati da un organo quando, ad esempio, ulcere nello stomaco, nell'intestino tenue, nell'intestino crasso attraversano le pareti dell'organo interessato (esempio: sfondamento nell'appendicite). La rottura di un ascesso del fegato o della parete addominale o di una cistifellea infiammata comporta anche il rischio di peritonite. In alcuni casi, i batteri migrano anche attraverso una parete intestinale danneggiata nella cavità addominale; si tratta della cosiddetta peritonite.

Soprattutto nelle donne, il peritoneo della piccola pelvi può infiammarsi (pelveoperitonite) quando agenti patogeni batterici come la clamidia oi gonococchi penetrano nella cavità addominale. Ciò può accadere a causa dell'infiammazione degli organi genitali.

I batteri possono anche essere introdotti attraverso il flusso sanguigno (ematogeno) e causare infiammazione del peritoneo. Tuttavia, questa forma è rara e colpisce principalmente i bambini.

Una peritonite batterica spontanea si verifica soprattutto con cirrosi epatica esistente e ascite di accompagnamento. La causa qui non è uno dei suddetti danni agli organi addominali, che richiede una terapia diversa.

Inneschi chimicamente tossici: a causa di malattie degli organi, sostanze estranee possono entrare nella cavità addominale, ad esempio sangue, bile dal fegato o dalla cistifellea, urina dalla vescica, secrezioni dal pancreas o contenuto di cisti. Questi fluidi, o i batteri che contengono, provocano la peritonite o possono aggravare quelli esistenti. Una forma speciale è la perforazione gastrica (perforazione di un'ulcera). Il succo gastrico aggressivo porta principalmente a una peritonite chimicamente tossica, che, se non trattata, si trasforma in un'infiammazione da costruzione purulenta.

Sintomi: quali sintomi provoca la peritonite?

La peritonite locale acuta è solitamente caratterizzata da un forte dolore addominale, eventualmente accompagnato da una leggera febbre. La regione addominale interessata fa male quando viene premuta e reagisce in modo sensibile con una tensione difensiva quando viene toccata. Questa classica tensione di difesa non può essere arbitrariamente influenzata dal paziente ed è una classica indicazione di peritonite. Allo stesso tempo, possono verificarsi costipazione o ostruzione intestinale.

Nella peritonite diffusa, il sintomo principale è un forte dolore addominale in tutta la cavità addominale, combinato con una parete addominale dura come una tavola. Lo stomaco e l'intestino sono disturbati, possono verificarsi nausea e vomito così come i segni di shock settico: spesso febbre alta, sudore freddo, battito cardiaco accelerato, pressione bassa e disturbi respiratori. Un crescente annebbiamento della coscienza può anche essere un'indicazione di peritonite.

Attenzione: i sintomi della peritonite non sono sempre chiari. Possono esserci anche altre malattie dietro i reclami menzionati. La diagnosi può essere fatta solo da un medico dopo un esame approfondito.

Diagnosi: come viene diagnosticata la peritonite?

In primo luogo, si svolge l'anamnesi (storia medica), in cui si possono trovare preziose informazioni su malattie precedenti e sul decorso. Segue un esame fisico in cui, ad esempio, nell'esame della parete addominale, si presta attenzione alla tensione immunitaria locale o generalizzata. La reazione principale è spesso una funzione intestinale disturbata. Vengono inoltre valutati la pressione sanguigna, il polso, la temperatura e le condizioni generali del paziente. Verrà prelevato un campione di sangue. Qui, come parte di un'emocoltura, è possibile determinare i germi nel sangue e determinare i segni generali di infiammazione, come un aumento della PCR o dei leucociti nel sangue. Inoltre, vengono utilizzati metodi di imaging come un esame ecografico o esami TC. Se i risultati non sono chiari, viene spesso eseguita una cosiddetta laparoscopia esplorativa (esame addominale).

Terapia: come viene trattata la peritonite?

La peritonite primaria può essere trattata in modo conservativo (senza intervento chirurgico) con terapia antibiotica. Spesso è richiesto il monitoraggio in terapia intensiva.

La componente più importante nel trattamento della peritonite secondaria e, in particolare, generalizzata è il trattamento della causa effettiva (focus remediation).

  • Risanamento mirato chirurgico

Le malattie che hanno portato alla peritonite locale, come l'appendicite acuta o l'infiammazione della colecisti, devono essere eliminate rimuovendo chirurgicamente la fonte dell'infezione.

  • Sistemi di drenaggio

L'obiettivo è deviare il materiale infettivo verso l'esterno. Il drenaggio può essere posizionato con l'ausilio di procedure di imaging (ecografia o controllo TC) dall'esterno attraverso la pelle o durante l'operazione.

  • Sbrigliamento / irrigazione

In caso di peritonite generalizzata, la fibrina e il pus pad nonché il tessuto morto vengono rimossi chirurgicamente (debridement) e la cavità addominale viene risciacquata abbondantemente con liquido per rimuovere il maggior numero possibile di batteri e tossine (endotossine).

A seconda dell'entità, sono necessarie diverse operazioni con risciacquo dell'addome. Se possibile, le operazioni sono minimamente invasive (minimamente invasive) come parte di una laparoscopia. La diffusione dei germi nelle ferite chirurgiche viene così mantenuta la più bassa possibile. In caso di reperti pronunciati con massicce aderenze nella cavità addominale, tuttavia, un'operazione convenzionale (convenzionale) con un'incisione addominale è inevitabile.

  • Trattamento intensivo

Il trattamento in un'unità di terapia intensiva è necessario in caso di peritonite pronunciata e sviluppo di avvelenamento del sangue.

  • Terapia antibiotica

Allo stesso tempo, vengono somministrati antibiotici per ridurre il numero di germi. L'antibiosi mirata può essere eseguita, in particolare dopo che è stato identificato l'agente patogeno che ha scatenato la malattia.

Dott. Peter Harding

© W & B / privato

Il nostro esperto di consulenza:

Dott. Peter Harding è un medico specializzato in chirurgia generale, chirurgia traumatologica e chirurgia viscerale. È primario presso la clinica di chirurgia generale e viscerale, chirurgia traumatologica e proctologia presso il St. Sixtus Hospital di Haltern am See. Il suo focus professionale è sulla chirurgia dell'ernia, chirurgia mininvasiva ("chirurgia del buco della serratura"), malattie tumorali del tratto gastrointestinale, fegato e pancreas.

Swell:

  • Runyon B.A., "Peritonite batterica spontanea negli adulti: diagnosi", ed. UpToDate. Waltham, MA: UpToDate Inc. http://www.uptodate.com (visitato il 23 luglio 2019)
  • Siewert, Chirurgie, 8a edizione, pp. 661-664, Springer Verlag

Nota importante:
Questo articolo contiene solo informazioni generali e non deve essere utilizzato per l'autodiagnosi o l'auto-trattamento. Non può sostituire una visita dal medico. Sfortunatamente, i nostri esperti non possono rispondere a singole domande.

Intestini