Biopsia: prelievo di un campione di tessuto

Il medico utilizza una biopsia per ottenere un campione di tessuto dal paziente. Il laboratorio può esaminare questo campione per rilevare alterazioni patologiche, ad esempio utilizzando un microscopio

Il nostro contenuto è testato dal punto di vista medico e farmaceutico

Una colonscopia spesso comporta il prelievo di un campione di tessuto. Questo viene fatto con un rullante elettrico

© Shutterstock / ChristopfBurgstedt

Biopsia: che cos'è?

Di norma, una biopsia è un'opzione se il medico ha sentito o visto un aumento dei tessuti. Oppure un marcatore nel sangue è cambiato notevolmente. Un punto focale della malattia può anche essere visibile dopo un esame di imaging, il che solleva interrogativi. In molti casi, solo l'esame del tessuto ottenuto al microscopio chiarirà se il focus è una crescita benigna o un cancro maligno. Parti dell'area sospetta o l'intera modifica vengono rimosse utilizzando metodi diversi.

Se si sospettano determinati quadri clinici, è possibile eseguire diverse biopsie da un organo. Un esempio di questo sono le biopsie con punch della prostata.

Cosa può essere biopsiato?

Le biopsie possono interessare quasi tutti gli organi. Ecco alcuni tipi di biopsia come esempio, ciascuno con un motivo tipico per la procedura:

  • Biopsia cutanea: voglia anormale
  • Biopsia muscolare: se la malattia muscolare non è chiara
  • Biopsia linfonodale: se l'ingrandimento non è chiaro con sospetto di malignità
  • Biopsia del midollo osseo: per disturbi della formazione del sangue
  • Biopsia cerebrale: sospetto tumore al cervello o focolaio di infiammazione
  • Biopsia tiroidea: nodulo rilevato dagli ultrasuoni
  • Biopsia polmonare: un fuoco rotondo poco chiaro scoperto da un esame di imaging
  • Biopsia al seno: se c'è un nodulo al seno
  • Biopsia dello stomaco: cambiamenti nella mucosa visibili nella gastroscopia
  • Biopsia epatica: se la malattia del fegato non è chiara e suggerisce che il tessuto epatico è stato rimodellato
  • Biopsia renale: dopo un trapianto di rene per verificare la presenza di reazioni di rigetto
  • Biopsia dell'intestino tenue: sospetta celiachia
  • Biopsia intestinale: crescita visibile della mucosa durante una colonscopia
  • Biopsia della vescica: un'anomalia rilevata rispecchiando la vescica
  • Biopsia prostatica: chiarificazione di un sospetto tumore
  • Raschiatura uterina: in caso di disturbi mestruali

Classificazione in base all'estensione della biopsia

Se il medico taglia o punge un punto focale della malattia e rimuove solo una parte del tessuto, parla di una biopsia incisionale (incisione = incisione). Ad esempio, se si sospetta un cosiddetto sarcoma dei tessuti molli (tumore maligno), i chirurghi spesso eseguono una biopsia incisionale sulle braccia o sulle gambe. Lo stesso vale per le biopsie muscolari, in cui solo una piccola percentuale di fibre viene rimossa il più accuratamente possibile.
La rimozione completa di un focolaio della malattia è una biopsia escissionale (escissione = sezione).

Le biopsie escissionali sono, ad esempio, la rimozione di un polipo nell'intestino mediante colonscopia e la rimozione completa di una talpa o di un linfonodo ingrossato. In una cosiddetta conizzazione, il medico rimuove anche un cono di tessuto dalla cervice con fasi precancerose complete e fasi iniziali del tumore.

Nel caso della prostata, viene eseguita una biopsia con punch dall'intestino con controllo ecografico.

© W & B / Szczesny / Neisel

Tipi di biopsia

A seconda dello strumento utilizzato dal medico per eseguire la biopsia, ci sono nomi diversi per le biopsie. Il medico spesso controlla le biopsie eseguite con un ago con un metodo di imaging simultaneo, ad esempio l'ecografia.

Questi strumenti vengono utilizzati:

Biopsia con ago sottile (FNB)

Il medico perfora i grumi sospetti con una siringa e un ago spesso fino a 0,75 millimetri. A causa dell'ago molto sottile, questo prelievo può essere paragonato al prelievo di sangue e, a differenza di una biopsia con punch, di solito si può rinunciare all'anestesia. Con la siringa allegata, il medico crea una pressione negativa come se stesse prelevando un campione di sangue ed estrae le singole cellule dall'area target. Con un ago sottile, i seguenti organi vengono spesso perforati dall'esterno utilizzando il controllo a ultrasuoni:

  • tiroide
  • Ghiandola salivare
  • fegato

Durante un'endoscopia (specchiando gli organi dall'interno), può essere eseguita anche un'ecografia e, sotto questo controllo, una biopsia dei seguenti organi può essere eseguita dall'interno:

  • polmone
  • pancreas
  • prostata

Biopsia con punch

Gli aghi utilizzati in una biopsia del punzone hanno uno spessore massimo di 2,2 millimetri. Questo di solito richiede l'anestesia locale. L'esaminatore può utilizzare una biopsia a punzone per ottenere cilindri di tessuto dai quali il medico di laboratorio successivamente ricava sezioni sottili e le esamina al microscopio. I medici usano biopsie con punch per questi organi, tra gli altri:

  • Ghiandola mammaria
  • fegato
  • prostata

Biopsia del punzone ad alta velocità

I medici utilizzano questa tecnica sofisticata per trattare i noduli nel seno femminile che sono visibili agli ultrasuoni. L'ago del punzone è costituito da un ago solido con una rientranza laterale lunga due centimetri e un ago cavo rettificato che circonda l'ago solido. Con un meccanismo rilasciabile, l'ago solido spara prima nel nodo e il tessuto del nodo cade nella cavità. Quindi l'ago cavo spara in avanti e separa il tessuto nella cavità.

Biopsia sotto vuoto

La particolarità della biopsia sottovuoto è l'ago cavo "finestrato" spesso fino a 4 millimetri con un'apertura laterale. Non appena l'ago si trova nell'area target, il medico applica l'aspirazione, che risucchia il tessuto nell'ago attraverso l'apertura sul lato. Un coltello rotante quindi taglia il tessuto all'interno dell'ago. I medici usano la biopsia sottovuoto, ad esempio

  • la ghiandola mammaria
  • e la prostata

Spesso esaminato mediante biopsia: il "linfonodo sentinella" nel cancro al seno

© W & B / Martina Ibelherr

Biopsia chirurgica

Se hai il cancro, è spesso importante rimuovere ed esaminare i linfonodi più vicini nell'area di drenaggio linfatico. Il laboratorio utilizza quindi un microscopio per determinare se le cellule tumorali si sono già stabilite lì. Il medico rimuove completamente questi linfonodi come parte di un'operazione (chiamata anche estirpazione dei linfonodi). In quasi tutti gli interventi sul tumore ci sono ora linee guida su quanti linfonodi devono essere rimossi da quali aree adiacenti almeno in modo da poter determinare il cosiddetto stadio del tumore e quindi determinare l'ulteriore terapia (ad esempio, questo spesso decide se la chemioterapia deve seguire l'operazione). Il cancro al seno ha un linfonodo speciale (a volte diversi che hanno questa funzione), il linfonodo sentinella. Si trova sotto l'ascella del lato colpito e può essere contrassegnato con la tintura prima dell'operazione e quindi perforato. Oppure durante l'operazione, il nodulo segnato viene completamente rimosso e inviato al patologo per un rapido esame. Se il linfonodo sentinella non è interessato, i linfonodi ascellari di solito non devono essere rimossi durante l'operazione. Questo non solo fa risparmiare tempo, ma risparmia anche al paziente interventi chirurgici e dolori aggiuntivi non necessari.

Biopsia con pinza

Il medico usa una pinza da biopsia con due manici. Stringendo insieme le maniglie, il medico stacca il tessuto con la punta della pinza. È anche possibile far passare speciali pinze da biopsia attraverso un endoscopio e prelevare campioni di tessuto in profondità nel corpo. Ci sono biopsie con pinze, ad esempio, nell'area

  • i polmoni
  • dello stomaco
  • e gli intestini.

curettage

Durante il curettage, il medico usa raschietti a spigoli vivi, le cosiddette curette. Lo usa per rimuovere la mucosa o la pelle. Esempi sono la raschiatura dell'utero e la raccolta di campioni di pelle in caso di malattie fungine della pelle.

Striscio cellulare o citologia a pennello

Qui vengono utilizzati pennelli particolarmente fini o piccole spatole per l'estrazione di singole celle in spazi molto ristretti. Ad esempio, come parte della diagnosi precoce del cancro, il medico può estrarre cellule dalla mucosa della cervice. Oppure il materiale è ottenuto da condotti molto sottili, come può essere il caso, ad esempio, con un esame endoscopico del pancreas o dei dotti biliari. Queste celle vengono quindi trasferite su una diapositiva. A volte, tuttavia, anche questi esami non hanno esito positivo, poiché viene rimosso solo pochissimo materiale e si può solo vedere al microscopio se ci sono cellule modificate.

Questo è l'aspetto di un tumore cutaneo maligno (basalioma) al microscopio

© Fonte immagine / RYF

Esame della biopsia

Un laboratorio specializzato esamina il campione di tessuto dopo che è stato rimosso. Se si tratta di un pezzo di tessuto più grande, lo specialista in esami dei tessuti, il cosiddetto patologo, lo taglia prima in strati sottili e li macchia. Poi guarda gli strati al microscopio. Il tipo di cellule gli fornisce indizi sull'organo da cui proviene il campione. Può anche vedere se il tessuto è benigno o maligno, cioè il cancro. Se si tratta di cancro, l'esame di solito può anche mostrare se il tumore è insorto a questo punto, se si tratta di una metastasi di un tumore da una regione completamente diversa del corpo.

A seconda di quanto le cellule tumorali differiscono dal tessuto originale e di quale sezione del tumore è stata colpita, il patologo può anche fare una dichiarazione sulle proprietà del tumore, ad esempio quanto aggressivamente cresce in altri tessuti.

I test biologici molecolari possono anche mostrare in alcuni tipi di cancro se le cellule hanno determinati recettori che le rendono vulnerabili ai farmaci antitumorali.

Rischi di biopsia

Le biopsie sono generalmente procedure minime ea basso rischio. Nella posizione della raccolta possono verificarsi lievi emorragie o lividi. Per escludere infezioni dalla biopsia, a volte i medici somministrano ai pazienti un antibiotico come precauzione. Altri possibili pericoli dipendono dalla posizione della biopsia e dalla necessità di un anestetico (anestetico breve).

Nella stragrande maggioranza dei tipi di tumore, gli studi hanno dimostrato che non vi è alcun rischio che le singole cellule tumorali vengano trasferite dalla biopsia. Un esempio di eccezione è il sarcoma dei tessuti molli. Con loro, è necessario prendere misure precauzionali: durante una biopsia, l'ago della puntura vero e proprio viene ritirato da un ago guida avvolgente in modo che le singole cellule tumorali non possano rimanere bloccate nel canale della puntura. Inoltre, i medici scelgono il canale di puntura in modo tale da poterlo rimuovere quando il tumore viene successivamente operato.

Swell:

1. Centro tedesco di ricerca sul cancro Servizio di informazione sul cancro: Biopsia: questo è il modo in cui vengono prelevati i campioni di tessuto. Online: www.krebsinformationsdienst.de/untersprüfung/biopsie.php Chirurgia del cancro al seno Online: https://www.krebsinformationsdienst.de/tumorarten/brustkrebs/operation.php#inhalt17 (accesso 14 maggio 2019)
2. BAO Bundesverband für Ambulantesoperieren eV: - Rimozione di tessuti dalla cervice (conizzazione) Online: https://www.operieren.de/content/e3224/e10/e886/e898/e935/ - Rimozione di tumori della pelle e dei tessuti molli Online : https: //www.operieren.de/e3224/e10/e451/e456/e537/ - biopsia muscolare online: https://www.operieren.de/e3224/e10/e451/e456/e9469/ (accesso 14.05 .2019)
3. La prostata aiuta la Germania: è davvero necessaria una biopsia? Online: https://prostata-hilfe-deutschland.de/biopsie-real-notwendig/ (accesso 14 maggio 2019)
4. Schenk, Maren: Carcinomi e condilomi genitali correlati all'HPV: modi per una prevenzione efficace 115: A-1948 / B-1627 / C-1612
5. Ruolo dell'endoscopia nella colangite sclerosante primaria: European Society of Gastrointestinal Endoscopy (ESGE) e European Association for the Study of the Liver (EASL) Clinical Guideline.
J Hepatol. 13 aprile 2017 pii: S0168-827830108-3. doi: 10.1016 / j.jhep.2017.02.013.
In linea: www.journal-of-hepatology.eu/article/S0168-827830108-3/fulltext
6. Società tedesca di senologia: biopsia del nodo sentinella nel cancro al seno Consenso concordato interdisciplinare della Società tedesca di senologia per un'applicazione di qualità garantita nella routine clinica. Online: https://www.senologie.org/fileadmin/media/documents/pdf/konsensuspapier_sentinel.pdf (accesso 14 maggio 2019)