Debolezza della vescica: come aiutano le operazioni?

L'incontinenza da stress è un argomento tabù per molte donne. Le possibilità di successo del trattamento per questi problemi alla vescica sono buone, ma i rischi rimangono. Quali sono le opzioni

Goditi la vita attivamente, sali le scale senza pensieri: molti pazienti con incontinenza lo fanno solo quando la loro vescica trattiene di nuovo l'urina

© GettyImages / E + / PonyWang

Ha perso una goccia di urina su ogni gradino delle scale. Solo poche gocce se sollevava una cassa d'acqua con uno scatto. Da un intervento fallito al disco intervertebrale, Elke G. di Uslar (Bassa Sassonia) ha sofferto per anni della cosiddetta incontinenza da stress. Quando il midollo spinale è stato anestetizzato, i medici hanno paralizzato i nervi che controllano lo svuotamento della vescica.

Gestisci i reclami apertamente

Ad ogni aumento della pressione nell'addome - sia a causa di tosse, risate o jogging - la sua uretra perdeva un po 'di urina. Non solo fisicamente stressante, ma soprattutto per l'anima. Ma ritirarsi e limitarsi nella vita di tutti i giorni era fuori discussione per l'insegnante di scuola secondaria. "Usavo costantemente nuovi modelli e indossavo tessuti scuri in modo che tu non potessi vedere nulla. E spesso ho pensato: si spera che presto ci sarà una pausa".

Aiuto dalla farmacia

In molte farmacie puoi ottenere consigli su slip per pannolini adatti, pantaloni usa e getta o modelli per l'incontinenza. È necessario un pagamento aggiuntivo per i prodotti non rimborsati dalle compagnie di assicurazione sanitaria.

Da diversi anni la 69enne lavora come insegnante in una scuola per infermieri geriatrica, dove ha affrontato l'argomento in modo aggressivo. "Ho detto che poteva accadere in qualsiasi momento un incidente a causa della mia incontinenza."

La loro apertura è stata ben accolta dai loro protetti e hanno risposto con comprensione. "È una malattia come le altre. Perché non dovresti parlarne?", Dice Elke, che l'ha sempre affrontata positivamente. Tuttavia, ha sofferto per le lamentele.

Amaca sotto l'uretra

Quasi una donna su quattro soffrirà di una vescica che perde a un certo punto della sua vita quando è stressata, più che dal diabete o dall'emicrania. Molti lottano inutilmente con la malattia, che può essere curata bene. Una piccola fascia di plastica spesso migliora improvvisamente la vita del paziente. Come con Elke G. Un po 'più di un anno fa, un medico ha posizionato un nastro del genere sotto l'uretra in pochi minuti.

Come un'amaca: il professor Boris Gabriel mostra un nastro per l'incontinenza

© W & B / Lêmrich

"Il nastro giace come un'amaca al centro dell'uretra e la stabilizza", spiega il professor Boris Gabriel, primario della clinica ginecologica del St. Josefs Hospital di Wiesbaden. "Non è attaccato, ma cresce insieme al tessuto del corpo nel tempo".

Per lo più si trova a forma di U dietro l'osso pubico. In una variante, è usato più piatto e intorno alle ossa dell'anca. Negli ultimi anni sono entrate in gioco anche cinghie più corte e meno larghe, che vengono inserite nel tessuto con tasselli in plastica, i cosiddetti mini-passanti. Tuttavia, questi non sono indiscussi. Inoltre, non è chiaro se siano efficaci fino a quando i loro modelli di ruolo, per i quali esistono già dati a 20 anni.

Nastro vaginale senza tensione

Il metodo, sviluppato negli anni '90 dal medico svedese Prof. Ulf Ulmsten, ha rivoluzionato il trattamento chirurgico standard per l'incontinenza urinaria da stress. Il primo prodotto che un'azienda statunitense ha introdotto sul mercato è stato chiamato "tension free vaginal tape" (TVT).

Fino ad allora, era necessaria un'operazione importante, che ha comportato una degenza ospedaliera più lunga. Dopo un'incisione addominale, il collo vescicale è stato sollevato per alleviare l'uretra e alleviare la pressione. Gli esperti chiamano questa procedura ancora riconosciuta colposospensione, che viene eseguita oggi per via laparoscopica, ma solo quando un'operazione con il nastro non è un'opzione.

"Questo è il caso, ad esempio, quando la parete vaginale anteriore si abbassa contemporaneamente", spiega Gabriel. I vantaggi del nastro: è necessaria solo un'anestesia locale. È delicato sul tessuto perché richiede solo mini-tagli. E utilizza la vagina come via di accesso naturale e minimamente invasiva.

Poche complicazioni e successo duraturo

La percentuale di successo è compresa tra l'80 e il 90 percento, il che significa che nella maggior parte delle donne la vescica si chiude di nuovo dopo la procedura. Il tasso di complicanze è basso. In circa il cinque percento dei pazienti, i disturbi della minzione si verificano perché il legamento è troppo stretto. Quindi deve essere allentato in un'ulteriore procedura.

Ciò manterrà di nuovo la vescica tesa

© W & B / Michelle Guenther

ALLA GALLERIA FOTOGRAFICA

© W & B / Michelle Guenther

È così che la vescica urinaria si trova nel bacino

© W & B / Michelle Guenther

La forma a U.

è la procedura chirurgica più comunemente utilizzata. Il nastro viene passato sotto il centro dell'uretra e giace liberamente a forma di U dietro l'osso pubico

© W & B / Michelle Guenther

La variante

Qui, il nastro in polipropilene plastico è guidato un po 'più piatto nella direzione dell'inguine o all'interno della coscia

© W & B / Michelle Guenther

La mini fionda

è più corto e meno largo delle cinghie o delle imbracature tradizionali. È quindi dotato di ancoraggi in plastica su entrambi i lati che si incastrano nel tessuto

Precedente

1 di 4

Il prossimo

Se i metodi di trattamento non chirurgico non hanno successo, i chirurghi stabilizzano l'organo nell'addome con una fascia di plastica

Sebbene le lesioni alla vescica e le contusioni interne siano rari, gli effetti collaterali non possono essere completamente esclusi. Questi includono disturbi della guarigione delle ferite, dolore all'inguine e alla coscia e dolore durante il sesso.

Nel complesso, tuttavia, i dati a lungo termine sono molto buoni. Uno studio recentemente pubblicato sulla rivista specializzata Gynecology and Obstetrics con più di 17.000 partecipanti ha mostrato che nove anni dopo un'operazione, solo l'1,1% dei pazienti doveva essere operato di nuovo - gli esperti vedono questo come una prova significativa del successo a lungo termine del metodo con poche complicazioni.

Impianti tessili sotto tiro

L'operazione è stata anche una benedizione per Elke G. Subito dopo, ha sentito un miglioramento significativo dei suoi sintomi. Se oggi va a qigong o sul tapis roulant in palestra, non deve più temere contrattempi. "È stato silenzioso da quando ho ricevuto il nastro."

Si rammarica solo di non aver fatto questo passo prima e consiglia ad altre donne con incontinenza da stress di non aspettare inutilmente a lungo prima di un'operazione. Al fine di raggiungere il maggior numero possibile di persone interessate da questo messaggio, Elke G. è stata coinvolta nell'associazione di auto-aiuto per l'incontinenza.

A livello internazionale, gli impianti tessili di plastica in ginecologia sono stati recentemente oggetto di critiche. Si è acceso il dibattito sulle reti che vengono utilizzate nei casi di cedimento degli organi genitali. L'autorità statunitense per il rilascio delle licenze FDA ha richiesto ai produttori di utilizzare dati a lungo termine per dimostrare che queste reti forniscono effettivamente al paziente vantaggi aggiuntivi rispetto alle sale operatorie convenzionali.

Reti per il pavimento pelvico e fasce per l'incontinenza

Poiché non tutti i produttori sono stati in grado di fornire prove in tempo, la FDA ha ritirato alcuni prodotti dal mercato per il momento. Per Gabriel, tuttavia, confrontare tali reti con le cinghie di plastica utilizzate nella terapia chirurgica dell'incontinenza da stress è come confrontare mele e pere. "Questa discussione riguarda le reti di grandi dimensioni come sostituti dei tessuti, in modo simile a come vengono utilizzate per le ernie inguinali".

Il chirurgo non ha bisogno solo di quantità maggiori di materiale rispetto a una fascia vescicale. "La tecnica chirurgica è anche molto più invasiva ed è associata a un maggior rischio di complicanze", afferma il dott. Christian Fünfgeld del Centro interdisciplinare per la continenza e il pavimento pelvico di Tettnang.

Misure utili prima dell'operazione

  • Cambia stile di vita: evita i lavori pesanti e dimagrisci. Questo allevia la pressione dalla vescica
  • Fisioterapia con allenamento del pavimento pelvico: per rafforzare la muscolatura interna della tenuta, eventualmente abbinata al biofeedback e alla stimolazione elettrica
  • Farmaco: duloxetina
  • Tamponi, pessari, coni vaginali

Sebbene, secondo gli esperti tedeschi, le reti del pavimento pelvico non debbano essere confuse con le piccole bande per l'incontinenza, le operazioni con le bande in Inghilterra sono ora consentite solo nel quadro degli studi. "Questa decisione è politicamente motivata e scientificamente non giustificabile", afferma Gabriel. Le reti più grandi e i nastri piccoli sarebbero ammassati insieme.

La terapia laser come futura alternativa

Questo è il motivo per cui la professione medica in Germania si sta armando contro possibili restrizioni - non da ultimo per questo, nuovi e collaudati metodi terapeutici "vecchi" sono stati discussi come alternative all'incontro annuale della German Continence Society. Tuttavia, alcuni di questi non sono stati ancora studiati molto bene o hanno un tasso di complicanze più elevato rispetto al corsetto.

I medici ottengono anche un successo accettabile con iniezioni che utilizzano sostanze gelatinose che formano protuberanze simili a cuscini nell'uretra e quindi la sigillano. La percentuale di successo è intorno al 60 percento.

Anche la terapia laser potrebbe diventare interessante in futuro. Tuttavia, non ci sono dati a lungo termine per questo metodo, che è ancora sperimentale. La discussione offre anche l'opportunità di concentrarsi maggiormente sui metodi conservativi e non chirurgici, principalmente l'allenamento del pavimento pelvico, "che migliora la trasmissione della pressione all'uretra", afferma Gabriel.

Metodo conservativo o fascia vescicale?

Inoltre, trattamenti locali con unguenti contenenti estriolo e pessari che vengono utilizzati quando necessario, ad esempio durante il jogging o durante l'allenamento fitness. Sono progettati per supportare gli organi pelvici dall'interno in modo tale da eliminare i problemi alla vescica.

"Questi metodi non chirurgici devono essere stati esauriti prima di ogni operazione", afferma Fünfgeld. Non tutte le donne che perdono l'urina hanno bisogno di un nastro. "Il nostro motto è: il meno possibile, quanto necessario", conferma Gabriel.

Con Elke G. tutti i tentativi di alleviare la sua incontinenza da stress con metodi conservativi non hanno avuto successo. "Non posso dire che mi abbia fatto davvero bene." Anche dopo sei mesi di esercizio fisico regolare, non ha ottenuto alcun miglioramento con l'allenamento del pavimento pelvico. E i pessari insistevano in modo insopportabile. "Non era possibile correre o camminare con esso." Il nastro ha reso molte cose più facili e ha dato a Elke G. nuova libertà.

È possibile trovare gli indirizzi dei centri di consulenza su Internet all'indirizzo www.kontinenz-gesellschaft.de