Corona e la psiche: quando la normalità è lontana

È autunno e la pandemia della corona sta tornando in pieno vigore dopo essersi rilassati in estate. Questo può essere un peso. Come riconosci i problemi mentali e cosa ti dà pensieri positivi?

Il secondo blocco sta arrivando, per molti significa di nuovo isolamento e solitudine. Il tempo nella natura e un diario possono aiutarti a superare il tempo

© Shutterstock / taramara78

Anche l'aggravarsi della crisi della corona e le rinnovate massicce restrizioni alla vita pubblica sono un peso per la testa. Rispetto alla situazione primaverile, la situazione grave questa volta si verifica in autunno e probabilmente si protrarrà per tutto l'inverno.

È tanto più importante essere consapevoli di te stesso, dei tuoi amici e parenti e prendere sul serio i possibili segni di problemi psicologici. In ogni caso, gli esperti sono allarmati.

Stress mentale nella stagione buia

"La seconda ondata della pandemia della corona porterà a un lungo e difficile periodo di adattamento per tutte le persone", si aspetta il presidente della Camera federale degli psicoterapeuti, Dietrich Munz. "Porterà di nuovo a più crisi mentali, malattie depressive e disturbi d'ansia". Secondo lui, a differenza della primavera, la gente non poteva aspettarsi un rapido declino nella seconda ondata di contagio. Ciò rende più difficile superare i mesi invernali mentalmente sani.

"Affrontare nuovamente le restrizioni e le minacce in una stagione oscura: questa combinazione è un pesante fardello", ha recentemente sottolineato l'autore e psicoterapeuta Mirriam Prieß.

Non sottovalutare i sintomi dello stress

La minaccia di Corona sta inducendo molte persone a ritirarsi e in qualche modo cercano di resistere, spiega Munz. Tuttavia, questo non è consigliabile per i disturbi psicologici. Consiglia: chiunque si senta psicologicamente diverso dal normale per più di due settimane non dovrebbe esitare a chiedere consiglio nell'ora di consultazione di una pratica psicoterapeutica.

Il fatto che il tuo limite di stress sia stato superato può essere dimostrato da vari sintomi di stress: questi includono ritiro sociale, irrequietezza interiore, paura, tensione, esaurimento e rassegnazione, ma anche disturbi fisici come problemi di stomaco, cattiva circolazione, tinnito o attacchi di allergia .

Anche la psicologa e autrice Pia Lamberty consiglia la consapevolezza. "Scopri le opzioni di supporto psicologico. Per te, ma anche per gli altri. Prenditi cura di te stesso e del tuo ambiente", scrive al servizio di messaggi brevi Twitter. Il tempo non è facile, può avere un impatto. Il tuo appello: prendilo sul serio.

Esperienze nella natura e diario della pandemia

Lamberty ha anche scritto una serie di suggerimenti per aiutarti a sentirti meglio. Uno è trascorrere del tempo nella natura. Sembra banale, ma aiuta il tuo benessere. "E questo funziona ancora durante la pandemia."

A casa dovresti metterti il ​​più comodo possibile, consiglia anche. "L'inverno è buio. Può essere ancora più estenuante quando sei a casa molto." Scrive: "Usa la luce laddove possibile. O come si direbbe in Danimarca: fallo hyggelig".

Dal loro punto di vista, vale la pena tenere un diario della pandemia. "Ciò che è ancora una realtà della vita ora potrebbe essere dimenticato in dieci anni", spiega. Aiutateci a scrivere e in seguito potrete raccontare ai vostri figli com'era la pandemia.

Anche i piani per il periodo successivo a Corona possono garantire una sensazione positiva. "Anche se la pandemia durerà più a lungo, la vita (si spera) si normalizzerà ad un certo punto", scrive Lamberty e consiglia: "Fai un elenco di tutte le cose che vuoi fare quando abbiamo la pandemia alle spalle".

Ascolta te stesso

Dal punto di vista di Miiriam Prieß, è fondamentale rafforzare il rapporto con se stessi. E, sottolinea, dovresti prenderti un po 'di tempo ogni giorno per calmarti e chiederti se puoi ottenere il valore dei tuoi soldi in questa situazione di tensione. È utile chiedersi cosa potresti fare per alleviare te stesso e fare qualcosa di buono per te stesso.

Soprattutto in considerazione delle restrizioni più rigorose della corona, in base alle quali le visite a teatro non sono possibili dal 2 novembre alla fine del mese per il momento e gli sport di club sono vietati, dovresti occuparti attivamente dei tuoi contatti sociali, sia virtualmente che attraverso chiamate telefoniche.

Prieß consiglia: "Soprattutto dove non esistono più i soliti luoghi di incontro e attività, le relazioni dovrebbero essere coltivate il più possibile".