Tre miti sulla terapia di coppia

Cosa, faranno la terapia di coppia? Allora la relazione è probabilmente nel barattolo! È così che pensano molte persone. Tre miti agghiaccianti sulla terapia di coppia e quanto di esso sia effettivamente vero

A chi piace raccontare a uno sconosciuto i dettagli intimi della propria vita? Quando due persone decidono di entrare in terapia di coppia, è una mossa audace. Per molti, tuttavia, la soglia di inibizione è molto alta. Perché in realtà?

Holly Parker è psicologa e docente di psicologia di coppia ad Harvard, USA. Decifrato sulla rivista La psicologia oggi (Edizione 03/2021) alcuni dei miti che circondano il lavoro di coppia.

Mito 1: l'ultima risorsa

Molte persone pensano che la terapia di coppia sia giustificata solo quando una separazione o un divorzio sono all'orizzonte. Gli studi dimostrano, tuttavia, che solo una minoranza di coppie in terapia ha dubbi sulla continuazione della loro relazione.

Circa la metà dei partecipanti allo studio ha affermato che il motivo della terapia era che volevano gestire meglio i loro conflitti costanti. Più di un quarto delle coppie ha affermato che i loro legami erano ancora forti: volevano solo una sorta di aggiornamento.

La conclusione di Holly Parker: "Le relazioni non devono essere un piede nella tomba o guai seri per prendere in considerazione la terapia".

Mito 2: attenzione, zona di combattimento

Alcune persone temono di essere accusate e aggredite durante la terapia di coppia e, comprensibilmente, nessuno se la sente. Tuttavia, la terapia condotta professionalmente non riguarda argomenti brutti. Per avere successo, è importante l '"alleanza terapeutica", un'alleanza emotiva tra il terapeuta e le due persone che compongono la coppia. Quindi in realtà non si tratta di "due contro uno".

Mito 3: stai attento, immischiarti

Un altro avvertimento sulla terapia: qualcuno estraneo arriva e armeggia con i nostri meccanismi interni come coppia - come dovrebbe funzionare? Dobbiamo risolvere i nostri problemi da soli!

Parker ribatte: le coppie non sono sempre in grado di vedere l'ampio contesto del loro conflitto dalla loro prospettiva interna. L'argomento innocuo sul lavare i piatti potrebbe riguardare qualcosa di completamente diverso. La vista dall'alto di un estraneo può aiutare perché amplia il campo visivo.

Secondo Parker, niente parla contro l'uso dei servizi di un "idraulico di coppia" - perché vai anche da un medico, da un istruttore di fitness o da un nutrizionista.