Terzo vaccino corona in vista

Le vaccinazioni corona dovrebbero accelerare e anche il prossimo vaccino, che sta per essere approvato in Europa, dovrebbe contribuire. Tuttavia, non ci sono solo problemi irrisolti con le quantità di consegna

Un terzo vaccino dovrebbe presto aiutare nella lotta contro la pandemia della corona, ma restano senza risposta importanti domande sui possibili usi per la preparazione del produttore Astrazeneca. Martedì, l'agenzia europea per i farmaci EMA non ha escluso che il farmaco sarebbe stato approvato solo per determinati gruppi di età. Ci sono pochi dati di test per le persone anziane, ha detto il capo dell'EMA Emer Cooke nella commissione per la salute del Parlamento europeo. La procedura è ancora in corso. Dovrebbe essere completato entro la fine della settimana.

Il ministro della Sanità Jens Spahn (CDU) vuole quindi determinare la prossima settimana quale ruolo dovrebbe svolgere la preparazione nelle vaccinazioni in Germania. Prima di ciò, mercoledì il produttore dovrebbe spiegare all'UE se e come può fornire tutte le dosi di vaccino ordinate con breve preavviso.

La questione principale del dibattito sull'efficacia è quanto sia ampia la base di dati per le persone anziane. Perché dovrebbero - in quanto particolarmente a rischio di gravi cicli corona - generalmente avere la priorità nella fase iniziale con vaccini scarsi. Nei primi studi presentati da Astrazeneca, sono state coinvolte meno persone anziane rispetto a studi di altri produttori di vaccini, come ha spiegato il ministero - questo è noto dall'autunno.

La situazione dei dati è limitata

In uno studio più ampio con più di 10.000 soggetti, è stata studiata la frequenza con cui le persone vaccinate contraggono Covid rispetto a un gruppo di controllo per il vaccino Astrazeneca. Quello sul diario Lancetta lo studio pubblicato giunge alla conclusione che l'efficacia è di circa il 70 percento. Ciò significa che il 70% in meno di malattie si è verificato tra i soggetti nel gruppo vaccinato rispetto a quelli nel gruppo di controllo.

Tuttavia, lo studio afferma anche che le persone anziane sono state incluse nei test solo in una fase avanzata. La situazione dei dati sulla protezione vaccinale negli anziani è quindi limitata, ma dovrebbero esserci più dati. Astrazeneca ha sottolineato i primi risultati martedì che il vaccino suscita una forte risposta immunitaria anche negli anziani. Tuttavia, la protezione vaccinale non può essere derivata automaticamente da questo.

Al contrario, i due vaccini di Biontech / Pfizer e Moderna che sono già stati approvati hanno dati più affidabili sugli anziani. Secondo uno studio, l'agente Biontech protegge sia gli anziani che i giovani. L'efficacia in tutti i gruppi di età è del 95 percento. Per Moderna, questa efficacia è del 94%, per le persone anziane è leggermente inferiore.

Il ministero ha respinto i rapporti secondo cui il vaccino Astrazeneca era presumibilmente meno efficace negli anziani. Prima di ciò Handelsblatt riferisce che il governo si aspetta solo l'otto per cento di efficacia nelle persone di età superiore ai 65 anni. Anche il Giornale Bild riferito a riguardo. Il ministero ha affermato che a prima vista le cose sembravano essere confuse: circa l'8% dei soggetti nello studio sull'efficacia di Astrazeneca aveva tra i 56 ei 69 anni, solo il 3-4% sopra i 70 anni. Da ciò, tuttavia, non è possibile derivare un'efficacia solo dell'8% negli anziani.

Come viene utilizzato il vaccino

Spahn ha chiarito che sarebbe stato deciso solo sulla base dei risultati scientifici quali gruppi potrebbero ricevere i fondi Astrazeneca per primi, compresi i gruppi di età. È chiaro: in ogni fascia d'età ci sono persone con precedenti malattie che sperano nelle vaccinazioni. Il vaccino sarà quindi "ovviamente utile" in ogni caso.

In effetti, le priorità vaccinali si basano sull'età, ma non solo. È ora il turno del primo gruppo, che comprende persone di età superiore agli 80 anni, personale e residenti nelle case di cura, nonché operatori sanitari a più alto rischio di contagio. Il secondo gruppo è seguito da persone anziane sopra i 70 anni, ma anche persone con trisomia 21, con demenza o disabilità intellettiva.

La Fondazione tedesca per la protezione dei pazienti ha consigliato un riadattamento: inizialmente sarebbe saggio rendere disponibili i vaccini di Biontech / Pfizer e Moderna solo alle persone di età superiore agli 80 anni, ha affermato il membro del consiglio Eugen Brysch. Il vaccino di Astrazeneca potrebbe quindi essere utilizzato per i lavoratori delle strutture mediche.

La preparazione di Astrazeneca gioca un ruolo importante nell'auspicato aumento delle vaccinazioni in questo paese, anche perché non è così difficile da raffreddare come il prodotto Biontech. In termini di quantità, la Germania si è assicurata più di 90 milioni di lattine da Biontech e circa 50 milioni di lattine da Moderna. Per la preparazione di Astrazeneca, dovrebbero essere circa 56 milioni da un ordine congiunto dell'UE. Ma i numeri ora sono traballanti.

Controversia con Astrazeneca

L'UE sta lottando per ottenere le quantità ordinate. Martedì il capo della Commissione Ursula von der Leyen ha ammonito: "Ora le aziende devono fare i conti". L'UE aveva già ordinato fino a 400 milioni di lattine ad Astrazeneca ad agosto e, secondo le proprie informazioni, ha pagato 336 milioni di euro per l'espansione della produzione e lo stoccaggio. Ma la scorsa settimana l'azienda ha annunciato che inizialmente avrebbe consegnato meno di quanto garantito contrattualmente. Nel primo trimestre dovrebbero arrivare 31 milioni invece di 80 milioni di lattine. I paesi dell'UE hanno reagito con rabbia e hanno chiesto: dov'è il nostro vaccino?

Gli osservatori osservano sottilmente che la Gran Bretagna è apparentemente ancora rifornita dal gruppo britannico-svedese. Un nuovo registro delle esportazioni dell'UE dovrebbe pertanto divulgare i flussi di consegna. Il prossimo passo sarebbe probabilmente quello di frenare le esportazioni. Sono possibili anche mezzi legali. Alla fine, tuttavia, l'UE non ha alcun interesse in questo: vuole accelerare le sue irregolari campagne di vaccinazione il più rapidamente possibile.

La minaccia è quindi inizialmente così: il gruppo non vuole scherzare con il più grande mercato di vendita. Mercoledì sera dovrebbe essere mostrato se questo porterà l'azienda a cedere e - cosa più importante - 50 milioni di lattine possono essere trovate da qualche parte. Quindi i manager del gruppo dovrebbero venire di nuovo alla riunione di crisi nell'UE.