Drosten: Consigli sulla situazione attuale

Se lasci che il virus si liberi, anche madri e padri più giovani sono a rischio, avverte il virologo Drosten. In più della metà dei casi, la fonte dell'infezione non è stata ancora chiarita

In che giorno ho incontrato chi? Il virologo Christian Drosten consiglia di tenere un diario dei contatti per poter rintracciare più facilmente le catene di infezioni

© istock / jxfzsy

Il virologo Christian Drosten si è espresso chiaramente contro l'idea di concentrarsi solo sulla protezione degli anziani e di altri gruppi a rischio nella pandemia corona, mentre il resto della società sta tornando alla vita di tutti i giorni. Da un lato, non potrebbe essere possibile schermare completamente gli anziani, ha detto lo scienziato Charité nella puntata del quotidiano pubblicato martedì Aggiornamento sul coronavirus a Informazioni sul rapporto di mancato recapito. D'altra parte, non ci sono così pochi pazienti a rischio nelle fasce di età più giovani.

Misure uniformi per l'intera popolazione

Se lasciate che il virus si diffonda nelle fasce di età più giovani, ci sarebbero molte infezioni contemporaneamente e arrivereste anche ai limiti della medicina, quindi Drosten. Ma poi si tratta di un tipo di paziente con una diversa percezione sociale: "Le giovani famiglie perderebbero anche il padre o la madre". Quella era "una conseguenza completamente diversa e non puoi lasciarla andare così", ha sottolineato il virologo.

Lo sfondo è una lettera aperta di tre scienziati degli Stati Uniti e della Gran Bretagna che si pronunciano contro le misure a livello di popolazione - altri esperti le hanno già contraddette.

Inoltre, Drosten ha sottolineato la sua richiesta di regole uniformi nella pandemia corona: il virus si diffonderebbe sempre più geograficamente, quindi le misure locali avrebbero "sempre meno penetrazione nel tempo", ha detto. È tanto più importante ora "formulare standard generalmente applicabili" e non inseguire gli eventi.

Ora c'è un "evento molto veloce" nel paese. Anche nel caso teorico di un blocco assoluto, il numero di casi è aumentato per una settimana o due, ha spiegato il virologo. Le persone che saranno segnalate come infette la prossima settimana sarebbero già state infettate.

Drosten suggerisce un diario di contatto

Drosten ha nuovamente fatto appello alle persone, oltre ad aderire alle regole aha, a tenere un cosiddetto diario dei contatti a grappolo. Ci si dovrebbe chiedere: "Dove sono stato oggi, dove in realtà non ero proprio a mio agio?". Ad esempio, si tratta di incontrare un gruppo in una stanza chiusa, senza una distanza sufficiente, ad esempio in un ristorante o al lavoro. Tra le altre cose, questo dovrebbe aiutare in caso di infezione a trovare la situazione in cui è probabile che tu sia stato infettato, così come altri partecipanti.

Spesso le persone non riuscivano a ricordare situazioni così pericolose da sette a dieci giorni fa, quindi Drosten. Le statistiche dei rapporti danno l'impressione che le infezioni provengano da feste familiari e famiglie. In più della metà dei casi, tuttavia, la fonte dell'infezione non può essere spiegata, ha detto.

Spera che i record rendano le persone più consapevoli della necessità di evitare tali situazioni. "Perché non è nemmeno il caso che i politici possano regolare ogni piccola situazione nella vita di tutti i giorni e preferibilmente separatamente per ogni stato federale", ha detto.