EMA: Ancora luce verde per il vaccino Johnson

Per la seconda volta, un vaccino corona è tornato alla prova come precauzione e ora può continuare a essere utilizzato. Una tappa simbolica è stata raggiunta con le vaccinazioni in Germania

L'Agenzia europea per i medicinali (EMA) ha dato il via libera al vaccino corona del produttore statunitense Johnson & Johnson dopo una nuova revisione. L'EMA ha annunciato martedì ad Amsterdam che potrebbe effettivamente causare coaguli di sangue in casi molto rari.

I vantaggi superano i rischi

Tuttavia, l'autorità sostiene che i benefici della prevenzione del Covid-19 dovrebbero essere valutati superiori ai rischi di effetti collaterali. Johnson & Johnson ha quindi annunciato che il lancio del suo vaccino sarebbe continuato in Europa. Il preparato dovrebbe essere utilizzato anche in Germania e accelerare le vaccinazioni: un quinto dei cittadini tedeschi è stato vaccinato contro il coronavirus almeno una volta.

Una settimana fa, gli Stati Uniti hanno sospeso le vaccinazioni con il farmaco di Johnson & Johnson dopo che si erano verificati almeno otto casi di trombosi dopo circa sette milioni di vaccinazioni: un comitato consultivo dell'autorità sanitaria statunitense CDC vuole parlare di come procedere venerdì.

È necessaria solo una puntura

Nell'UE, la consegna del vaccino è iniziata solo la scorsa settimana. Numerosi paesi dell'UE hanno seguito la raccomandazione del produttore di attendere il rapporto degli esperti EMA prima di utilizzarlo.

La Commissione Ue ha già ordinato dosi di vaccinazione per 200 milioni di persone. La Germania ne riceverebbe 36,7 milioni. A differenza di altri vaccini, è necessaria solo una singola dose.

Trombosi classificata come un effetto collaterale raro

Come annunciato dall'EMA, la possibilità di coaguli di sangue con un numero molto basso di piastrine nel sangue deve ora essere registrata come un effetto collaterale raro. Secondo gli esperti, la maggior parte dei casi ha coinvolto donne sotto i 60 anni.

La trombosi, prevalentemente nelle vene cerebrali, si era verificata entro tre settimane dalla vaccinazione. Il capo della Commissione europea Ursula von der Leyen ha accolto con favore l'approvazione da parte dell'EMA. "Questa è una buona notizia per le campagne di vaccinazione in tutta l'UE", ha scritto su Twitter.

Ricominciano le consegne

"La sicurezza e la salute delle persone che utilizzano i nostri prodotti è la nostra massima priorità", ha affermato Paul Stoffels, chief scientist di Johnson & Johnson. Le consegne nell'UE, in Norvegia e in Islanda riprenderanno. Il foglietto illustrativo del vaccino verrà aggiornato e dovranno essere specificatamente informati anche i dipendenti delle strutture mediche in cui viene utilizzato il principio attivo.

È stata la seconda volta che l'EMA ha riesaminato un vaccino corona dopo l'approvazione. Anche la trombosi della vena cerebrale si era verificata con il principio attivo di Astrazeneca, specialmente nelle donne più giovani. I casi sono molto simili per entrambi i vaccini, hanno scoperto gli esperti.

Anche ad Astrazeneca, l'EMA si è attenuta alla sua valutazione che il vaccino era sicuro. Si sono verificati coaguli di sangue in circa 1 persona su 100.000. In Germania, Astrazeneca dovrebbe generalmente essere utilizzato solo dall'età di 60 anni.

La campagna di vaccinazione sta lentamente prendendo velocità

A livello nazionale, secondo i dati del rapporto, il 20,2% della popolazione è stato vaccinato almeno una volta, come annunciato martedì (8:00) dal Robert Koch Institute (RKI). Secondo questo, circa 16,8 milioni di persone sono state vaccinate una volta e circa 5,6 milioni in più hanno ricevuto una protezione completa con una seconda dose. Dieci dei 16 stati federali hanno già raggiunto la soglia del 20 per cento per le prime vaccinazioni. Hesse è arrivato ultimo con il 18,3 per cento.

Il ministro federale della sanità Jens Spahn (CDU) ha sottolineato il tasso di vaccinazione più elevato. Nel primo trimestre, solo il 10 per cento dei tedeschi avrebbe potuto essere vaccinato per la prima volta a causa della carenza di vaccini. Il prossimo 10 percento avrebbe ora avuto bisogno solo di tre settimane. "All'inizio di maggio, una persona su quattro sarà vaccinata almeno una volta", ha detto Spahn su Twitter.

La campagna di vaccinazione in Germania è iniziata alla fine dello scorso anno. Prima è stata la volta degli ultraottantenni, residenti in case di cura e anziani e personale medico. Tra le altre cose, le persone croniche con un aumentato rischio di un decorso grave e fatale hanno la preferenza per la vaccinazione.

Coronavirus vaccinazione infezione

Notizie sul coronavirus

Vaccinazione Corona: cartella vaccinale digitale in farmacia

Covid-19: questo è il modo in cui le persone vaccinate sono protette

Il governo prepara la regolamentazione delle eccezioni per le persone vaccinate

La Germania rende difficile viaggiare dall'India

Freno di emergenza federale: uscita limitata dalle 22:00

Possibili effetti collaterali della vaccinazione contro Covid-19

Cosa devono sapere i dipendenti sul "test obbligatorio"

Quattro vaccini corona a confronto

Le persone vaccinate con Astrazeneca più giovani dovrebbero passare a un'altra preparazione

Drosten: Le misure non sono sufficienti

Sfida il mondo del lavoro con il contenimento Corona

35.000 medici di famiglia iniziano la vaccinazione

Astrazeneca soprattutto per gli over 60

Maschere FFP2 sul lavoro: diritto alle pause

Regole pasquali degli stati federali