Febbre: cosa significa il sintomo

38 gradi Celsius o più sul termometro clinico indicano una febbre. Di solito, ma non sempre, la colpa è delle infezioni. A volte il grilletto rimane poco chiaro. Maggiori informazioni su cause, diagnosi, terapia

Il nostro contenuto è testato dal punto di vista medico e farmaceutico

In linea di principio, la febbre è una risposta sensibile del corpo

© W & B / Fotolia

Febbre: generalmente utile

La febbre ha molte cause. Come sintomo tipico di un'infezione, spesso segnala che il sistema immunitario sta attualmente affrontando sempre più un fattore patogeno o infiammatorio. Nel processo, il corpo crea un gran numero di anticorpi.

Alcuni di questi, chiamati pirogeni, provocano la febbre. Importanti reazioni di difesa vengono accelerate a temperature più elevate. A questo proposito, la febbre è, in linea di principio, una reazione sensibile del corpo.

Febbre: le cose più importanti a colpo d'occhio

  • Definizione: una temperatura corporea di 38,2 ° C * è considerata febbre. Si parla spesso di febbre a temperature fino a 38 ° C. Se la febbre persiste per più di tre settimane, ma la causa è sconosciuta, è una febbre di origine sconosciuta.

    (* misurato per via rettale (in basso))

    Temperatura corporea - valori per l'orientamento *


  • Normale: da 36,5 ° C a 37,4 ° C (Bambini: da 36,5 ° C a 37,5 ° C)
  • Elevato: da 37,5 ° C a 38,1 ° C (Bambini: da 37,6 ° C a 38,4 ° C)
  • Febbre: oltre 38,2 ° C (bambini: da 38,5 ° C; neonati <tre mesi: da 38 ° C)
  • Febbre alta: da 39 ° C
  • Febbre estremamente alta (iperpiressia): oltre 40 ° C
  • Quando dal dottore Quanto segue si applica ai bambini fino a tre mesi di età: se la temperatura corporea è superiore a 38 ° C, consultare il pediatra per sicurezza. I genitori dovrebbero portare un bambino di età inferiore ai due anni dal medico se ha la febbre per più di un giorno.

    I bambini più grandi e gli adulti dovrebbero consultare e curare un medico se la temperatura è superiore a 39 ° C o se la temperatura dura per più di due giorni o si verifica ripetutamente. Quanto sia urgente la visita dal medico dipende sempre dal singolo caso, dai sintomi e da come ti senti nel complesso.

  • Cosa fare? A temperature superiori ai 39 ° C (non esiste una regola rigida e veloce) si può provare ad abbassare la febbre per un breve periodo, soprattutto se è molto debilitante, con impacchi di vitello o con il farmaco paracetamolo.

    ! Importante: Non usare impacchi per polpacci se hai freddo o freddo, o se hai mani e piedi freddi. Lascia le giunture libere. La temperatura può scendere di circa un grado. Maggiori informazioni nella sezione: "Febbre - Suggerimenti e terapia" di seguito.

Qual è la temperatura corporea normale?

Una temperatura corporea normale - intorno ai 37 ° C all'interno del corpo - è il semplice risultato di un complicato insieme di regole. La produzione e la dissipazione del calore del corpo giocano un ruolo decisivo in questo.

Entro certi limiti, può mantenere la sua temperatura interna costante indipendentemente dalla temperatura ambiente. Questo è importante per i processi metabolici costantemente in esecuzione.

Devi sapere: il centro di regolazione del calore nel cervello funziona in modo simile a un termostato. Controlla la temperatura corporea 24 ore su 24. Se determinati fattori regolano il setpoint del termostato, il corpo regola la temperatura.

La normale temperatura corporea è soggetta a un determinato intervallo. Per prima cosa, oscilla nel corso della giornata. D'altra parte, ci sono differenze individuali.

È più basso nella seconda metà della notte e al mattino e più alto la sera. Il lavoro fisico si surriscalda, ma anche un pasto abbondante o lo stress. In ogni caso, sudiamo molto, ma la pozza di sudore ci raffredda di nuovo dopo un po '.

Nelle donne in età fertile, la temperatura corporea aumenta di circa 0,5 ° C dopo l'ovulazione a metà del ciclo e rimane a un livello più alto fino al successivo periodo mestruale.

Alcune malattie mostrano una tipica curva di temperatura (esempi)

© W & B / Felix Schneider

ALLA GALLERIA FOTOGRAFICA

© W & B / Felix Schneider

Tipo di febbre continua: alta, di solito intorno ai 39 ° C o superiore, lievi fluttuazioni, spesso dura diversi giorni. Si verifica, ad esempio, con infezioni da vari virus.

© W & B / Felix Schneider

Tipo di febbre intermittente: le fluttuazioni sono superiori a 1 ° C, la temperatura più bassa raggiunge valori normali. Può verificarsi, tra le altre cose, con la tubercolosi. Spesso con la tubercolosi c'è solo un aumento della temperatura corporea, che può durare più di tre settimane (secondo la definizione, una febbre inizialmente poco chiara).

© W & B / Felix Schneider

Tipo di febbre periodica, qui: febbre ogni tre giorni: febbre del primo giorno, due giorni senza febbre, di nuovo febbre del terzo giorno. Caratteristica di una forma (per lo più lieve) di malaria chiamata Tertiana.

© W & B / Felix Schneider

Tipo di febbre periodica, ad esempio ogni quattro giorni: una tale curva di febbre indica la malaria quartana. A volte c'è anche una fase senza febbre tra i periodi di febbre.

Precedente

1 di 4

Il prossimo

Il bagliore interiore: come si sviluppa la febbre?

Gli agenti patogeni e le sostanze infiammatorie nel corpo possono far sì che il nostro termostato interno nel cervello aumenti il ​​setpoint della temperatura corporea. Il corpo ha diverse opzioni per farlo: riduce la dissipazione del calore attraverso la pelle. Quindi è inizialmente secco, pallido e freddo.

Allo stesso tempo ci dà la sensazione di congelamento e fa tremare i muscoli. I brividi aumentano la produzione di calore. Siamo felici di aiutare e avvolgerci in tessuti che donano calore.

Anche il fegato si attiva aumentando il metabolismo in modo da generare più calore interno. A poco a poco la pelle si illumina, le guance sono rosse, il polso e il respiro aumentano.

Quando lo scongelamento è all'ordine del giorno, la pelle emette di nuovo più calore, è arrossata, umida o bagnata di sudore. Inoltre, c'è una grande sete, soprattutto se non hai consumato abbastanza liquidi in anticipo. Anche dopo che la febbre è passata, alcuni possono ancora sentirsi deboli o avere scarso appetito per un po '.

Quando è pericolosa la febbre?

Una febbre superiore a 40 ° C è un'emergenza (chiamare il medico o un medico di emergenza, numero di emergenza: 112). Uno dei pericoli di una febbre alta o persistente è la disidratazione dovuta alla mancanza di liquidi - soprattutto i giovanissimi e gli anziani sono maggiormente a rischio. Possono aumentare i problemi cardiaci e circolatori e il rischio di trombosi (formazione di un coagulo sanguigno che blocca una vena della gamba).

Inoltre, esiste il rischio di vertigini e altri disturbi del sistema nervoso centrale, debolezza fisica e rischio di collasso e cadute. Al contrario, c'è anche la febbre da disidratazione.

! Importante: Se hai la febbre, bevi abbastanza liquidi, da mezzo litro a un litro in più del solito.Le persone sane dovrebbero normalmente ingerire da 1,5 a due litri di liquidi al giorno.

Le malattie infettive, tra le altre, sono pericolose per la vita e rientrano nel termine febbre emorragica virale, ovvero febbre con sanguinamento. Vari tipi di virus che non sono originari di noi sono responsabili, inclusi i temuti virus Ebola e Marburg. Anche il colpo di calore è pericoloso.

Un medico dovrebbe esaminare un bambino che ha avuto ripetutamente la febbre

© Thinkstock / iStockphoto

Febbre: quando vedere un medico?

Come ho detto: il controllo della temperatura è complicato, con i bambini deve ancora ambientarsi. Da un lato, reagiscono più fortemente alle alte temperature ambiente. D'altra parte, i bambini molto piccoli - neonati prematuri e neonati - spesso non sviluppano affatto la febbre quando hanno un'infezione. I bambini piccoli e gli scolari, d'altra parte, sviluppano rapidamente la febbre.

Per i più piccoli vale quanto segue: se la temperatura corporea è di 38 ° C o più, consultare brevemente il pediatra per sicurezza. Ma anche se un bambino è "solo" visibilmente assonnato o zoppicante e beve male, il medico deve vedere cosa sta succedendo.

Si chiede anche al pediatra o al medico d'urgenza, ad esempio, se un bambino febbrile di qualsiasi età vomita ripetutamente, ha diarrea, forte mal di stomaco, mal di testa, segni di fiato corto o convulsioni febbrili.

Le convulsioni febbrili si verificano principalmente tra i sei mesi ei cinque anni. Maggiori informazioni su questo nel capitolo "in questo post.

I bambini più grandi e gli adulti devono essere visitati da un medico se la temperatura è superiore a 39 ° C o se la febbre dura per più di due giorni (bambini più grandi, adulti). Se il medico non può essere raggiunto, chiamare il medico di emergenza se la febbre è alta.

Anche i segni di malattia, il loro tipo, la loro forza e il modo in cui ti senti in generale sono decisivi per sapere se e con quale urgenza viene chiesto al medico.

Questo è urgente, ad esempio, con un'eruzione cutanea che accompagna la febbre; è necessario immediatamente in caso di disturbi neurologici come sonnolenza, annebbiamento della coscienza o incoscienza con (e senza!) Febbre o convulsioni (vedi anche sotto: Emergenza , pronto soccorso, convulsioni febbrili nei bambini)

Se hai la febbre dopo un soggiorno all'estero, dovresti anche consultare immediatamente un medico.

Principali cause di febbre

Oltre al raffreddore, altre malattie infettive possono scatenare la febbre. Eccone una selezione:

  • Soprattutto nei bambini: tonsillite purulenta causata da batteri chiamati streptococchi o otite media causata da pneumococchi (Streptococcus pneumoniae), ovviamente anche le tipiche malattie cosiddette infantili e infezioni da Haemophilus influenzae tipo b (Hib; contro pneumococchi, Hib e altri importanti ( malattie dei bambini) ci sono protezione vaccinale). Ancora raro: tubercolosi.

    Negli adulti: infezioni delle vie urinarie, possibilmente anche con infiammazione dei reni, e polmonite, ad esempio dovute a virus influenzali, pneumococchi, raramente febbre Q, tubercolosi, legionellosi.

    L'infezione piuttosto rara da virus di Epstein-Barr (chiamata anche mononucleosi infettiva o febbre ghiandolare di Pfeiffer) e la toxoplasmosi portano a ingrossamento dei linfonodi (e altro).

    Trasmesso da punture di zecca: borreliosi di Lyme, ferite da graffio nei gatti: la malattia da graffio di gatto (raramente si tratta di corsi gravi con febbre).

    Infezioni speciali acquisite in aree endemiche di patogeni in Europa, subtropicali o tropici, inclusa la rabbia in Asia, per esempio. Inoltre: la gonorrea della malattia a trasmissione sessuale (gonorrea). Trasmesso sessualmente e attraverso il contatto con sangue infetto, ad esempio attraverso lesioni o iniezioni: ad esempio epatite B, infezione da HIV.
  • Febbre con difese immunitarie compromesse
  • Febbre causata da un germe ospedaliero, dopo trasfusioni di sangue o per infezioni dopo procedure (ad esempio ascesso, fascite necrotizzante; si tratta di una grave infezione con danni alla pelle, al tessuto sottocutaneo e alla fascia (tessuto connettivo)).

Febbre (inizialmente spesso) di causa non chiara *

  • Febbri ereditarie (cosiddette malattie autoinfiammatorie)
  • Malattie autoimmuni (collagenosi, reumatismi)
  • Infiammazione dei vasi sanguigni (malattie da vasculite)
  • Febbre da farmaci
  • Tumori (cancro di vari organi, sistema linfatico, sangue)
  • Ormoni & Co.
  • Febbre mentale ("abituale")

(* I collegamenti forniti qui portano ai capitoli corrispondenti in questo articolo)

Misurare la febbre nell'orecchio: la maggior parte dei bambini lo tollera

© W & B / Forster & Martin

Diagnosi di febbre

L'anamnesi dettagliata, il decorso della febbre, un esame fisico approfondito e, a seconda della diagnosi sospetta, esami di imaging degli organi interni, della zona dell'orecchio, del naso e della gola o del sistema muscolo-scheletrico e nervoso, più esami del sangue: questo è come si possono restringere le possibili cause.

Spesso i test degli anticorpi speciali aiutano sul sentiero. Può anche essere possibile rilevare sospetti patogeni al microscopio, coltivarli dal sangue (emocolture, vedere il capitolo "") o identificare il loro materiale genetico. A volte un test per la tubercolosi aiuta (ad esempio, test cutaneo, anche test alla tubercolina).

Sfortunatamente, nonostante tutti gli sforzi, a volte non c'è motivo. Se rimane sconosciuto e la febbre persiste per più di tre settimane con valori superiori a 38 ° C, è una febbre di origine non chiara.