Mani sane nonostante un'igiene intensiva

Rossore, vesciche, prurito: il lavaggio frequente delle mani, come ora indicato come misura igienica per proteggersi dal coronavirus, può affaticare la pelle delle mani. Cosa fare?

Dermatologo Dr. Hans-Ulrich Voigt

© Dermatologie am Dom

Dott. Hans-Ulrich Voigt, dermatologo di Monaco, spiega cosa protegge le mani e aiuta con i reclami.

1. Non tutti possono tollerare lavaggi frequenti e intensivi delle mani. Alcune persone hanno la pelle ruvida, altre sviluppano persino un eczema alle mani. Quali persone sono particolarmente sensibili?

I soggetti allergici sono particolarmente colpiti, compresi i pazienti con dermatite atopica e tutti coloro che hanno la pelle molto secca. In queste persone, la protezione naturale della pelle è compromessa: il mantello acido protettivo è indebolito e la pelle non può svolgere la sua importante funzione di barriera. Ciò è particolarmente vero quando è gravemente irritato, ad esempio lavandosi le mani molto spesso.

2. Cosa c'è di così dannoso in questo?

Il sapone ha proprietà di sciogliere i grassi. Ma la schiuma di sapone non solo può distruggere il guscio grasso del virus corona, ma scioglie anche gli oli della pelle. Questo seccherà le mani. La pelle si sfalda, si formano arrossamenti, vesciche e piccole crepe, che possono prudere e trasudare. È attraverso queste porte che batteri, funghi e virus possono facilmente entrare nella pelle. Questo porta all'infiammazione. I dermatologi parlano quindi di eczema.

Il nostro breve video spiega perché il lavaggio accurato delle mani è così importante e come farlo correttamente.

Eczema da contatto irritante - non così raro

Il cosiddetto eczema da contatto irritante risale alla manipolazione costante di sostanze irritanti o umide, solitamente detergenti, solventi o disinfettanti. Le forme leggere incluse sono fino all'11% delle volte

Popolazione colpita dalla malattia della pelle. Spesso si tratta di persone che lavorano nel settore sanitario, nell'industria alimentare, nell'industria automobilistica, come parrucchieri o come addetti alle pulizie.

La malattia inizia quando la pelle è secca e leggermente arrossata. Dopo un po ', possono comparire vesciche pruriginose e la pelle si strappa. Si formano crepe, che spesso sono molto dolorose e non guariscono bene. Se le piaghe vengono infettate da batteri o virus, possono causare infiammazioni croniche. I medici parlano di eczema cronico alle mani se la malattia dura almeno tre mesi o si manifesta almeno due volte in un periodo di dodici mesi.

© W & B / Dr. Ulrike Möhle

3. È possibile evitarlo nonostante le misure igieniche ora richieste?

È importante restituire alla tua pelle ciò che le hai tolto. Quello è principalmente grasso. Pertanto, anche le mani dovrebbero essere crema dopo ogni lavaggio. Tuttavia, poiché l'uno o l'altro può trovare scomodo a lasciare macchie e segni ovunque con le dita unte durante il giorno, consiglio di usare una crema idratante. Alla sera, dovrebbe essere applicato un trattamento per le mani untuoso. Se vuoi, puoi indossare guanti di cotone sottili sopra di loro di notte. Questi sono disponibili presso farmacie o negozi di forniture mediche.

4. È utile scegliere un sapone particolarmente delicato?

Come protezione contro il virus corona, ha poco senso passare a preparazioni particolarmente delicate. Per proteggere la pelle, tuttavia, assicurati di asciugare sempre bene le mani.

Presto di nuovo mani sane

  • Non graffiare o sfregare
  • Segui la terapia come prescritto dal medico
  • Non indossare anelli o braccialetti
  • Utilizzare una crema o un unguento idratante dopo ogni lavaggio
  • Oltre a lavarsi le mani, evitare il più possibile il contatto con sostanze aggressive come detergenti, detergenti o lucidanti
  • Se la manipolazione di sostanze irritanti per la pelle è inevitabile, indossare i guanti. Indossare guanti di cotone sotto guanti di gomma o lattice
  • Anche dopo che l'eczema è guarito, continua a prenderti cura! L'elasticità della pelle è ancora indebolita per alcuni mesi

5. Alcune persone usano un disinfettante dopo aver lavato le mani. È importante?

I disinfettanti per le mani contengono alcol. Questo secca anche la pelle. Chi si lava bene le mani - si insapona intensamente per almeno 30 secondi - non necessita di ulteriore disinfezione. Tali mezzi sono utili nel mezzo e in viaggio, quando non c'è la possibilità di lavarsi le mani.

6. Alcune persone ora indossano i guanti in pubblico, ad esempio quando fanno la spesa. Cosa devi tenere in considerazione?

Per mantenere le mani pulite, i migliori guanti usa e getta sottili. Tuttavia, dovrebbero essere indossati solo per un breve periodo di tempo. L'umidità si forma sotto la copertura in gomma. Di conseguenza, la pelle inizialmente si gonfia e poi si secca. Chiunque usi i guanti di gomma dovrebbe sempre applicare la crema sulle mani dopo averli indossati. Per proteggersi dal coronavirus vale la stessa regola quando si indossano i guanti: non toccarsi il viso!

7. Molte persone attualmente preferiscono non partecipare a una pratica. Quali rimedi casalinghi aiutano se la pelle è danneggiata?

Il miglior aiuto è coccolare generosamente la pelle con l'olio. I bagni d'olio sono adatti per questo. Mettete due cucchiai d'olio su una ciotola di acqua tiepida, ad esempio l'olio d'oliva della cucina. Immergi le mani per dieci minuti, quindi tamponale delicatamente e applica una crema per le mani. La prima infiammazione dovrebbe ridursi dopo poche applicazioni. Nei casi lievi di eczema alle mani, aiutano anche gli unguenti con cortisone allo 0,05%, disponibili in farmacia senza prescrizione medica.

8. Le persone colpite soffrono spesso di forte prurito. Come posso evitare di graffiare?

Se possibile, vesciche e crepe non dovrebbero essere ulteriormente irritate sfregando e graffiando con le unghie. Se hai difficoltà a non farlo, dovresti mettere la lozione sulle mani e indossare guanti di cotone fino a quando il prurito non si attenua.

9. Quando consigliate di prendere un appuntamento con il medico?

Se ci sono punti aperti che trasudano o sanguinano, le persone colpite dovrebbero consultare il proprio dermatologo o medico di famiglia. Gli agenti patogeni utilizzano questi portali di ingresso per penetrare nell'organismo. C'è il rischio di gravi complicazioni. Al momento: chiama lo studio! Il medico può consigliarti per telefono o consulenza video e inviarti la ricetta. Di solito prescriverà un integratore di cortisone per aiutare la pelle a guarire. Può essere una crema da applicare sulle singole zone. Nei casi più gravi, ci sono anche mezzi per uso interno sotto forma di compresse. Tuttavia, il cortisone deve essere utilizzato solo per un breve periodo per dare alla pelle la possibilità di ripristinare la sua barriera. Quindi le misure di cura sono importanti.

10. Anche le unghie possono essere danneggiate?

Anche il lavaggio frequente delle mani può danneggiare gli strati delle unghie. Anche qui creme mani idratanti e bagni d'olio aiutano.