Un sano piacere di frutta

I frutti contengono fruttosio. Alcuni un po ', altri una quantità sorprendente. La giusta quantità è fondamentale quando si consuma la frutta

Ne vale la pena: le ciliegie più dolci sono appese in cima all'albero

© Getty Images / Cultura RF / Monty Rakusen

Hanno un sapore migliore appena colti e ancora caldi dal sole: prugne mirabelle aromatiche, albicocche mature o ciliegie dolci croccanti. Una manciata di frutta fresca estiva non è solo deliziosa, ma anche salutare. Se solo non fosse per il fruttosio. Getta una piccola ombra sul frutto baciato dal sole.

"Se non stessimo già ingerendo zucchero in ogni angolo, il contenuto di zucchero della frutta non avrebbe importanza", afferma il dott. Matthias Riedl, nutrizionista di Amburgo. Poiché la maggior parte delle persone consuma già molto - e spesso nascosto - zucchero da prodotti pronti, limonate e succhi, i frutti zuccherini sono talvolta il fattore decisivo per un equilibrio complessivo eccessivamente alto della sostanza dolce.

I tedeschi non mangiano abbastanza frutta e verdura

L'OMS stabilisce il limite per un consumo sano a 25 grammi di zucchero al giorno. In quantità maggiori diventa un veleno strisciante, soprattutto per le persone in sovrappeso.

La frutta contiene diversi tipi di zucchero, principalmente lo zucchero della frutta dal sapore particolarmente dolce (fruttosio) e lo zucchero d'uva (glucosio). Per molto tempo il fruttosio ha avuto un'immagine sana ed è stato considerato innocuo. Oggi, tuttavia, sappiamo che quantità maggiori del donatore di energia vengono convertite direttamente in grasso nel fegato.

Di mano in bocca: i nostri antenati hanno già raccolto le bacche

© Getty Images / Westend61 / Daniel Weisser

Ma ciò non significa che dovresti risparmiare sulla frutta e ridurre drasticamente il consumo. "In sostanza, le persone in Germania non mangiano abbastanza frutta e verdura", avverte Peter Grimm, professore di medicina nutrizionale presso l'Università di Hohenheim e capo della sezione del Baden-Württemberg della Società tedesca di nutrizione. "Quindi dobbiamo lavorare di più per aumentare i consumi".

"È tutta una questione di mix"

È meglio lasciare fuori il fruttosio altrove. Perché ci sono molte vitamine, minerali e sostanze vegetali secondarie nella frutta. È anche ricco di fibre. "Una mela, ad esempio, contiene fenoli preziosi come la quercetina e almeno quattro grammi di pectina di fibre", afferma Riedl. Quindi fornisce già il dieci percento dei
Fabbisogno giornaliero. "È fondamentale non solo mangiare la tua varietà preferita, ma anche passare da una varietà all'altra", aggiunge Grimm. "È tutta una questione di mix."

Ma quanta frutta può essere al giorno? I nutrizionisti concordano sul fatto che le verdure svolgono un ruolo importante nel mangiare sano. Non è nemmeno completamente privo di zucchero, ma ha un contenuto di zucchero notevolmente inferiore rispetto alla frutta. Dovrebbero essere 300 grammi o tre porzioni di verdure al giorno. Solo allora il frutto arriva come attore non protagonista. Il nutrizionista Grimm consiglia di consumare 250 grammi di frutta al giorno in due porzioni. Il suo collega di Amburgo Riedl indica da 150 a 200 grammi come misura salutare.

C'è così tanto zucchero dentro

Il contenuto di zucchero in grammi si riferisce a 100 grammi di frutta

Lamponi 4.8
Fragole 5.4
Mirtilli 6.0
Albicocche 7.7
Pesche 8.0
Nettarine 9.0
Mele 10.3
Ciliegie dolci 13.2
Uva 15.4
Banane 17.3

Fonte: Heseker, tabella energetica e nutrizionale

Dolci preferiti: banane, uva e ciliegie dolci

Entrambi gli esperti consigliano di preferire varietà locali a basso contenuto di zucchero come vecchie varietà di mele o bacche. Anche i nostri antenati si divertivano a usare fragoline di bosco, lamponi e more aromatiche - "questo è il classico cibo da collezione", dice Riedl. Ha un buon sapore, ti rende pieno e ti mantiene in salute. Il rabarbaro è anche estremamente povero di zuccheri e ha un ottimo sapore come composta, per esempio.

D'altra parte, i frutti particolarmente zuccherini sono le ciliegie dolci, l'uva e soprattutto le banane. Il cittadino medio ne mangia circa 92 all'anno. Il frutto preferito fornisce più di 17 grammi di zucchero per 100 grammi.Le nuove cultivar producono frutti ancora più dolci e anche più grandi, in modo che l'assunzione di zucchero continui ad aumentare.

Anche gli operatori dello zoo di Melbourne (Australia), che rifornivano regolarmente le grandi scimmie nei recinti con le loro amate banane, hanno appreso che questo può essere problematico. Quando gli animali sono diventati gradualmente sovrappeso e hanno sviluppato una grave malattia dentale, i responsabili hanno cambiato la dieta dei primati da una dieta dolce e fruttata a una significativamente più vegetale.

nutrizione