Autorità sanitarie: stress e speranza

Il governo federale sostiene vigorosamente le autorità sanitarie: quattro miliardi di euro servono a rimediare alle debolezze emerse durante la pandemia. Ma cosa succede al denaro proveniente dal gettito fiscale?

La pandemia corona ha travolto le autorità sanitarie di molte città all'inizio dell'anno. E finché non viene trovato un vaccino o una cura, lo stress persiste. Lo straordinario e il lavoro nei fine settimana sono la regola in quasi tutti i reparti sanitari a causa della mancanza di personale. Spesso è stato necessario improvvisare per poter tracciare catene di infezioni, ad esempio. Il fabbisogno di personale veniva spesso temporaneamente aumentato con studenti e dipendenti part-time. Sono ora in vista soluzioni permanenti.

Vengono promessi 5000 nuovi posti di lavoro

Secondo il ministro federale della sanità Jens Spahn, "il più grande investimento nel servizio sanitario pubblico nella storia della Repubblica federale" significa che nei prossimi due anni saranno assunti 5.000 medici, specialisti e personale amministrativo.

Ciò significa da dieci a venti nuove posizioni per autorità. Il "Patto per la sanità pubblica" dà speranza a molte persone che attualmente sono sovraccaricate negli uffici. Ma come si possono formare così tanti nuovi dipendenti in un breve periodo di tempo? Dove dovrebbero lavorare? E cosa succede effettivamente in un dipartimento sanitario se non c'è pandemia? Abbiamo parlato con i manager di Jena, Norimberga ed Essen:

Dott. Enikö Bán è a capo del dipartimento della salute di Jena da gennaio 2020. Nata a Vienna, ha lavorato in precedenza per le autorità sanitarie di Norimberga e Weimar.

Responsabile del Dott. Enikö Bán

© W & B / Anna Scholl

Jena

"La situazione delle autorità sanitarie è molto diversa. Noi di Jena eravamo ben posizionati in termini di personale anche prima di Corona. Tuttavia, c'è bisogno. Se arriva una seconda ondata o un'altra malattia infettiva minaccia: allora è bene essere in grado di a ripiegare su personale formato. I cosiddetti Contenimento-Scouts, i nostri dipendenti che seguono i contatti, necessitano di una formazione continua continua. E questo non avviene immediatamente. Molte persone che vengono chiamate e scoprono di aver avuto contatti con un contagiato persone sono ansiose e hanno domande, alcune diventano anche aggressive. Il nostro staff medico ha quindi bisogno anche di un alto livello di abilità sociali. Per essere meglio preparati contro i rischi della pandemia, sono necessari anche investimenti nella digitalizzazione. ha ricevuto informazioni su coloro che sono risultati positivi tramite fax ed e-mail. Ciò significa che dobbiamo esaminare ogni singola informazione individualmente per decidere chi è responsabile del caso l e il follow-up è responsabile. Ciò richiede tempo e potrebbe essere molto più veloce con il supporto digitale.

Molte persone solo ora percepiscono l'esistenza delle autorità sanitarie attraverso Corona. I miei colleghi in tutte le comunità svolgono un'ampia gamma di compiti.