Melograni: quanto sei sano davvero

Chi riesce a padroneggiare il frutto conciso può assaporarne l'aroma esotico. Come tritare il melograno, cosa contiene e quali sono i potenziali effetti sulla salute

Melograno: fai attenzione, difficilmente puoi rimuovere le macchie di succo dai vestiti

© Shotshop / Monica Photo

Ingredienti: meno vitamina C di quanto molti pensano

Il frutto rosso sangue contiene antiossidanti come i polifenoli, che sono considerati spazzini dei radicali liberi. Si dice che il succo di melograno abbia più antiossidanti del vino rosso o del succo di mirtillo. Si dice che il melograno abbia un effetto utile sulle malattie cardiovascolari, sui processi infiammatori cronici o sul cancro alla prostata. Tuttavia, non ci sono prove scientifiche chiare sufficienti per le raccomandazioni. La frutta esotica è sempre salutare. I melograni contengono potassio, che è importante per muscoli, cuore e nervi. Gli oligoelementi come il ferro sono anche tra gli ingredienti, così come le vitamine del gruppo B. Il contenuto di vitamina C è inferiore a quanto spesso ipotizzato. Il fabbisogno giornaliero di vitamina C per una donna adulta è di 95 milligrammi. Un grande bicchiere di succo d'arancia appena spremuto lo copre, perché 100 grammi di arancia contengono circa 45 milligrammi di vitamina C. Il melograno contiene solo sette milligrammi per 100 grammi.

Il melograno, ad esempio consumato come succo, può influire sul modo in cui agiscono alcuni medicinali. Quindi parla con il tuo medico o farmacista se stai assumendo farmaci!

Origine del melograno: il frutto celeste

Non è possibile dire esattamente da dove provenga il frutto. Si presume che la loro patria originaria si trovi nell'ovest dell'Asia centrale. Il melograno è già menzionato nella Bibbia. Si dice che il frutto simbolico abbia 613 semi, tanti quante sono le leggi dell'Antico Testamento. Il melograno ha avuto un ruolo ancora e ancora nella mitologia greca e nel Medioevo cristiano: come cibo degli dei o come simbolo del potere e delle virtù del sovrano su stemmi e dipinti. Oggi il frutto è coltivato anche nell'area mediterranea.

Botanica: raffinati meccanismi interni

L'albero di melograno (Punica granatum) appartiene alla famiglia dei Loosestrife. Le sue foglie lanceolate sono sempreverdi. Il frutto stesso ha le dimensioni di una mela e, a seconda della sua origine, dal giallo-verde al rosso. È annoverato tra i frutti di bosco in senso lato. L'interno del melograno è diviso in camere da muri, le cosiddette cavità dei frutti.

Stagione del melograno: dall'autunno a dopo Natale

La stagione principale delle melagrane va da settembre a gennaio.

Conservazione dei melograni: rimangono freschi a lungo

La melagrana non matura una volta raccolta. Una buccia da rosso-giallastra a rosso intenso o, nel caso delle varietà gialle, uniformemente gialla, indica che il frutto è maturo. Puoi conservare la melagrana in frigorifero per circa due o quattro settimane se è intatta.

Suggerimenti per la preparazione

Stai attento con il succo rosso! Le macchie difficilmente possono essere lavate via dai vestiti. Un grembiule da cucina, più guanti usa e getta della farmacia e il rischio di macchie rosse è almeno ridotto.

Per arrivare all'interno, il melograno viene tagliato a metà. I semi del frutto degli dei possono quindi essere rilasciati con il cucchiaio. Alcuni intenditori consigliano di rotolare avanti e indietro il frutto chiuso in modo che le pietre cadano più facilmente dopo l'apertura. Oppure puoi tagliare la frutta a metà, metterla su un tagliere da cucina e buttare via i semi con un cucchiaio di legno. Importante: rimuovere accuratamente le bucce dei frutti bianchi. Oppure puoi rompere il melograno in una ciotola d'acqua. Quando i semi si depositano sul fondo, il guscio galleggia sopra. Rimuovere prima il gambo. I semi sono spesso usati come decorazioni per i dolci. Per il loro sapore agrodolce si abbinano anche a piatti di selvaggina. È possibile acquistare anche succo di melograno e talvolta nei cocktail si trova lo sciroppo di melograno (granatina).

Alla pagina di riepilogo del dizionario di frutta e verdura

Tabella nutrizionale: melograno (per 100 grammi)

energia

kcal

78

Grasso

totale (g)

1

carboidrati

totale (g)

16

Minerali (mg)

Potassio (K)

220

Calcio (Ca)

8

Magnesio (Mg)

3

Fosfato (P)

15

Ferro (Fe)

0,5

Zinco (Zn)

0,3

Vitamine

Beta carotene (

µg)

40

Vitamina E (mg)

0,2

Vitamina B1 (mg)

0,05

Vitamina B2 (mg)

0,02

Vitamina B6 (mg)

0,10

Acido folico

(

µg)

7

Vitamina C (mg)

7

Heseker H, Heseker B: The nutritional table, 5a edizione aggiornata, Neustadt an der Weinstrasse Neuer Umschau Buchverlag 2018/2019