Inizio irregolare per test rapidi corona gratuiti

I test gratuiti a livello nazionale dovrebbero iniziare questo lunedì, ma ci sono problemi ovunque. Molti studi medici e farmacie non sono nemmeno stati avviati e talvolta si riferiscono al governo federale in perdita

All'inizio dei test rapidi corona gratuiti lunedì, c'erano ancora dei colli di bottiglia in molte località della Germania. Come hanno dimostrato le indagini in diversi stati federali, le farmacie e gli studi medici non erano o solo non erano sufficientemente preparati per i test nella zona all'inizio della settimana. Anche molte domande erano senza risposta, ad esempio come registrare esattamente i test gratuiti per evitare più test di una persona alla settimana.

Ritardo nella consegna in alcuni paesi

L'ultima risoluzione dello stato federale sulla crisi della corona stabilisce che il governo federale si assumerà i costi di un rapido test per cittadino e per settimana a partire da questo lunedì. Il ministro federale della Sanità Jens Spahn (CDU) aveva già sottolineato venerdì che i test non potevano essere offerti in modo coerente in tutti i paesi da lunedì, ma che dovrebbero iniziare rapidamente.

Nel caso dei test rapidi, personale formato - ad esempio in farmacie, studi medici o centri di test - esegue il test rapido utilizzando un tampone nasale o faringeo. Il governo federale ha detto che il governo federale avrebbe pagato per i test, ma che gli stati stessi avrebbero dovuto ordinare i test rapidi e creare l'infrastruttura per loro.

In attesa della regolazione del test corona

Secondo il Ministero Federale della Salute, ogni centro di test dispone già di un sistema di documentazione. "Dopo un rapido test, la persona sottoposta al test riceve un documento in cui si afferma chi, con chi, quando e con quale risultato è stato testato", ha scritto una portavoce dpa-Inchiesta. Inizialmente non era chiaro se questo requisito di documentazione si applicasse anche ai farmacisti e ai medici generici.

Il presidente dell'Associazione Federale delle Associazioni dei Farmacisti Tedeschi (ABDA), Gabriele Regina Overwiening, ha detto lunedì a Rivista mattutina ZDFche non sarà possibile implementare i test immediatamente e ovunque. Diverse associazioni di farmacisti regionali, ad esempio in Baviera e Brandeburgo, hanno sottolineato in mattinata che avrebbero ancora aspettato il regolamento del Corona test modificato dal governo federale e non sarebbero stati in grado di testare in anticipo.

Secondo l'Associazione dei medici dell'assicurazione sanitaria legale (KV), gli studi medici in Turingia non sono ancora stati in grado di offrire test corona gratuiti per lo stesso motivo. Quasi parallelamente a questi test rapidi, da sabato sono disponibili anche test automatici laici da utilizzare a casa. Nei discount, come hanno annunciato Aldi e Lidl, la corsa è stata grande.

Non è ancora prevista una grande corsa

Anche nei centri di prova lunedì c'è stata molta attività, come a Berlino, dove sono iniziati i test gratuiti in 16 centri. "E 'ben accolto", ha detto il senatore della sanità Dilek Kalayci (SPD), secondo un portavoce.Al mattino c'erano già più di 10.000 prenotazioni di appuntamenti entro la fine della settimana.

L'amministratore delegato dell'Associazione tedesca delle città e dei comuni, Gerd Landsberg, non presume che ci sarà una grande corsa per i test rapidi gratuiti fin dall'inizio. La corsa sarà più grande solo se avrà un vantaggio concreto, ha detto Landsberg lunedì Rivista mattutina ZDF. "Nel momento in cui hai bisogno di un test del genere per andare al cinema, a teatro o altrove, una volta alla settimana semplicemente non è sufficiente", ha detto Landsberg. Devi prepararti per questo.

"Sarebbero necessari test molto più frequenti"

Secondo il produttore, all'inizio di marzo sono stati scaricati circa 150 milioni di test rapidi che potrebbero essere consegnati a stati federali e comuni. La neoeletta presidente di sinistra Janine Wissler ha anche affermato lunedì che ci doveva essere più di un test a settimana. "Sarebbero necessari test molto più frequenti", ha detto Wissler in una conferenza online.

Il Bund-Länder-Round ha dovuto sviluppare e attuare una strategia di test prima di aprire nuovi passi, ha criticato il leader di sinistra. Oltre ai test, i progressi nella vaccinazione dovrebbero accompagnare il ritorno a una maggiore normalità nella vita di tutti i giorni. Secondo il Robert Koch Institute (RKI), almeno il tre per cento della popolazione è ora completamente vaccinato contro il virus corona. Circa 2,5 milioni di persone hanno già ricevuto la seconda dose del vaccino (dati all'8 marzo, ore 8:00).

I valori di incidenza sono di nuovo in aumento

Un totale del 6,2% (circa 5,2 milioni) ha quindi ricevuto almeno una dose. Domenica sera il ministro federale delle finanze Olaf Scholz ha trasmesso la ZDF Berlino diretta sottolinea che le vaccinazioni aumenteranno rapidamente alla fine del mese. "Fino a dieci milioni di vaccinazioni a settimana" saranno quindi possibili nei prossimi mesi, ha affermato il candidato cancelliere dell'Spd.

Tuttavia, il processo di infezione dà solo una causa parziale di speranza. Le autorità sanitarie hanno segnalato 34 nuovi decessi all'Istituto Robert Koch (RKI) entro un giorno lunedì, quindi meno rispetto al 1 ° novembre. Il numero di nuove infezioni è aumentato notevolmente con 5011 nuove infezioni corona rispetto a lunedì della scorsa settimana. L'incidenza a livello nazionale di sette giorni, secondo l'RKI, è stata di 68 a livello nazionale lunedì, e quindi superiore a quella del giorno prima.

Coronavirus infezione