Semi delle pulci

Questo testo fornisce informazioni in un linguaggio semplice sull'argomento: Semi delle pulci.

Cosa sono i semi delle pulci?

I semi di psillio sono i semi di una pianta. La pianta si chiama: piantaggine indiana. La piantaggine indiana è una pianta medicinale. Le piante medicinali sono piante speciali. Le piante medicinali hanno poteri curativi. Le piante medicinali possono aiutare contro vari disturbi.

Le bucce dei semi delle pulci in particolare possono aiutare con vari disturbi.

Semi delle pulci indiane

© Maurizio / Imagebroker

Le bucce di psillio sono disponibili in diverse forme. Le possibili forme sono, ad esempio:

  • conchiglie intere
  • polvere

Ad esempio, puoi acquistare bucce di psillio da un negozio di alimenti naturali o da una farmacia. Il personale in farmacia può anche macinare tutte le bucce di psillio per te. Macinare significa: schiacciare.

Le bucce di psillio sono in gran parte fatte di olio. Ma contengono anche una grande quantità di mucillagine. Queste mucillagini possono assorbire molta acqua. Pertanto, le bucce di psillio possono aiutare con vari disturbi.

Come funzionano i semi delle pulci?

Il corpo non elabora la mucillagine nelle bucce di psillio. Trasporta le mucillagini. È così che le sostanze mucose entrano nell'intestino. Lì la mucillagine assorbe molta acqua. Si gonfiano. Ciò significa che i baccelli dei semi delle pulci stanno diventando più grandi. Pertanto, il contenuto totale nell'intestino aumenta. La persona colpita deve quindi andare in bagno più rapidamente. La mucillagine inoltre rende le feci più morbide e scivolose. Pertanto, le bucce di psillio possono aiutare con varie malattie. Ad esempio, le bucce di psillio aiutano con:

  • stipsi
  • Ragadi anali
  • emorroidi
  • Malattie intestinali

Questi disturbi spesso causano movimenti intestinali dolorosi. Le ciotole per semi delle pulci rendono lo sgabello più morbido e facile da far scorrere. Lo sgabello non fa più così male.

A cosa dovresti prestare attenzione quando usi lo psillio?

Vorresti prendere lo psillio? Quindi ci sono alcune cose da tenere a mente:

  • È meglio usare solo bucce di psillio. Non prendere i semi interi. Le bucce dei semi delle pulci funzionano meglio dei semi interi.
  • Assicurati di prendere le bucce di psillio con abbastanza liquido. Questo è l'unico modo per far gonfiare correttamente la mucillagine. Questo è molto importante. Hai bevuto troppo pochi liquidi? Quindi le sostanze mucose possono attaccarsi alla parete intestinale. Può essere molto pericoloso. Ad esempio, può svilupparsi un'ostruzione intestinale.
  • La giusta quantità di bucce di psillio può essere diversa per ogni persona. Quindi parla con il tuo farmacista. Il farmacista può consigliarti.
  • I baccelli dei semi delle pulci di solito non funzionano immediatamente. Gli effetti spesso compaiono solo dopo uno o tre giorni.
  • È la prima volta che usi le bucce di psillio? Quindi prendi solo una piccola quantità all'inizio. Troppo può portare a gas, rumori intestinali o stomaco gonfio.

Ci sono due modi per ingerire i gusci interi dei semi delle pulci:

  • Riempi le bucce di psillio in un bicchiere d'acqua o succo di frutta. Attendere qualche minuto. I baccelli dei semi delle pulci devono gonfiarsi. I baccelli dei semi delle pulci sono gonfi? Quindi mescolare bene il liquido. Ora puoi bere il liquido.
  • Mescola le bucce di psillio in un bicchiere d'acqua o succo di frutta. Bevi subito il liquido.

Ti piacerebbe prendere i gusci di semi delle pulci come polvere? Puoi anche prendere la polvere con acqua o succo di frutta. Leggi il foglietto illustrativo per questo. Il foglietto illustrativo dice esattamente: devi mescolare la polvere con questa quantità di liquido. Oppure chiedi al tuo farmacista.

Quali effetti collaterali sono possibili?

La maggior parte delle persone non manifesta alcun effetto collaterale dalle bucce di psillio.

Attenzione: non hai bevuto abbastanza liquido con le bucce di psillio? Quindi sono possibili effetti collaterali. Se c'è troppo poco liquido, la mucillagine non si gonfia correttamente. Le sostanze mucose possono quindi aderire alla parete intestinale. Questo può portare a un'ostruzione intestinale.

Quali sono le interazioni possibili?

L'assunzione contemporanea di più principi attivi può avere conseguenze indesiderabili. Uno dice anche: interazioni. Prendi altri farmaci oltre alle bucce di psillio? Quindi chiedi al tuo medico le possibili interazioni. Le interazioni possono essere pericolose.

Ad esempio, le bucce di psillio possono ostacolare l'assorbimento di altri farmaci. Hai ingerito bucce di psillio? Quindi non prendere altri farmaci per almeno un'ora.

Chi non dovrebbe usare lo psillio?

Alcune persone non sono autorizzate a prendere lo psillio. Queste persone includono:

  • Persone con un'ostruzione intestinale
  • Persone con un esofago ristretto
  • Persone con uno stomaco ristretto
  • Persone con un intestino ristretto
  • Persone con infiammazione del tratto gastrointestinale
  • Persone con difficoltà a deglutire

Non ti è permesso bere molto a causa di una malattia cardiaca? O non ti è permesso bere molto a causa di una malattia renale? Quindi parla prima con il tuo medico. Il dottore decide: le bucce di psillio ti fanno bene?

Attenzione: alcune persone sono allergiche allo psillio. Queste persone hanno quindi i segni tipici di un'allergia. Hai segni di allergia? Quindi assicurati di parlare con il tuo medico.

Dove puoi ottenere maggiori informazioni?

Vuoi saperne di più sullo psillio? Puoi trovare ulteriori informazioni sullo psillio qui. Attenzione: questo collegamento esclude la nostra semplice offerta linguistica. Le informazioni non sono quindi più in un linguaggio semplice.

Importante: vorresti prendere piante medicinali contro i tuoi disturbi? Quindi chiedere consiglio alla farmacia. In farmacia scoprirai:

  • Come prendi la pianta medicinale?
  • Che importo puoi prendere?
  • Quali effetti collaterali può avere la pianta medicinale?

Abbiamo scritto i testi insieme al Light Language Research Center. Il centro di ricerca sul linguaggio leggero si trova presso l'Università di Hildesheim.