Punture di insetti: cosa dovresti sapere

Con questi suggerimenti tieni lontane le zanzare e ti prendi cura delle punture di api

Le zanzare sono particolarmente attive vicino all'acqua. Spray efficaci possono aiutare. Ci sono anche suggerimenti utili nella tua farmacia

© Getty Images / Frank Krahmer / Scelta del fotografo

Perché i parassiti mi prendono di mira?

Attiriamo le zanzare con l'odore del nostro corpo e l'aria che espiriamo. I profumi e altri cosmetici migliorano l'effetto, così come i vestiti colorati e scuri. Quindi: indossare abiti di colore chiaro che coprano il più possibile la pelle e, prima della grigliata, fare una doccia senza gel doccia dall'odore forte per ridurre gli odori che attirano gli insetti.

Le api e le vespe volano principalmente su cibo e bevande. Ma anche il bouquet di fiori sul tavolino può essere attraente per te.

Le zanzare e le api devono mordere?

Le zanzare vogliono il nostro sangue. Le femmine di zanzara hanno bisogno delle proteine ​​che contengono per far maturare le loro uova. "Si pungono fino alla vena e succhiano il sangue attraverso la proboscide", spiega il biologo Dr. Doreen Werner del Leibniz Center for Agricultural Landscape Research (ZALF).

Api, vespe e bombi, invece, si difendono con il loro pungiglione quando si sentono minacciati o vogliono difendere il cibo contro di noi.

Crema solare o repellente per insetti: quale viene prima?

Prima viene la protezione UV. Attendi 20 minuti affinché si impregni e poi applica il repellente per insetti. "Se si spruzzano entrambi velocemente uno dopo l'altro senza interruzioni, si corre il rischio che la protezione solare non funzioni correttamente", afferma il farmacista Wiedmaier.

Importante: dopo il nuoto, entrambi sono scomparsi dalla pelle e devono essere riapplicati.

Grandi gonfiori: e adesso?

Un piccolo ponfo dopo una puntura è normale. Ma possono anche verificarsi reazioni più forti. A volte un gonfiore più grande si accumula gradualmente. Se, ad esempio, l'intero braccio o la gamba diventano spessi, dovresti consultare immediatamente un medico.

Alla farmacista Regina Wiedmaier piace usare preparati a base di erbe per proteggersi dalle punture

© W & B / Bernhard Kahrmann

Chi ne soffre può applicare un antistaminico o un integratore di cortisone sotto forma di spray o crema. "Puoi ottenerlo in farmacia senza prescrizione medica", dice Regina Wiedmaier, farmacista di Hausach. Inoltre, le compresse con antistaminici possono rallentare la reazione infiammatoria dall'interno.

Il miglior repellente per zanzare?

Tutti i mezzi disponibili (repellenti) cambiano il nostro odore, in modo che le zanzare lo percepiscano come sgradevole. Il classico: Icaridin. "È molto efficace e ben tollerato", afferma la farmacista Regina Wiedmaier. Soprattutto, vengono utilizzati gli spray. La protezione dura da sei a otto ore. "Spruzzalo su tutte le aree cutanee libere, ma evita ferite, occhi e bocca", afferma Wiedmaier.

Il principio attivo DEET è ancora più efficace. "Lo consigliamo solo per soggiorni in zone tropicali, dove gli insetti trasmettono anche pericolosi agenti patogeni", afferma il farmacista. Perché la sostanza può causare irritazione alla pelle e altri effetti collaterali. Funziona per circa otto ore.

Le sostanze vegetali sono un'alternativa: citridiolo dell'albero di eucalipto limone e oli essenziali come l'olio dell'albero del tè e l'olio di bergamotto. Ma sembrano meno forti e lunghi.

Le zanzare trasmettono malattie?

In rari casi, le zanzare native trasmettono anche virus che possono innescare sintomi come un raffreddore o un'influenza estiva. Tuttavia, anche gli insetti esotici si stanno affermando sempre di più in Germania, compresa la zanzara tigre asiatica, che può trasmettere agenti patogeni che causano malattie più pericolose.

Finora, tuttavia, in Germania non sono note infezioni causate da zanzare invasive. "Per fare questo, una zanzara tigre dovrebbe prima prelevare il sangue da un rimpatriato infetto", spiega il biologo Werner.

Quale protezione è ottimale per chi soffre di allergie?

Il 2-3% della popolazione ha un'allergia al veleno di insetti, causata da api e vespe e molto raramente dalle zanzare. Dopo un morso, si verificano grandi gonfiori e pomfi, non solo nel punto del morso. Il cuore e il sistema circolatorio possono causare problemi, incluso shock allergico con perdita di coscienza. Nel peggiore dei casi, si verifica un arresto cardiovascolare. Una tale allergia può manifestarsi solo dopo che sei già stato punto molte volte.

I soggetti allergici devono utilizzare immediatamente il kit di emergenza prescritto dal proprio medico dopo una puntura: bere due flaconcini di un preparato antistaminico e cortisone e posizionare una siringa di adrenalina sul lato della coscia. A lungo termine si consiglia l'immunoterapia specifica, in cui l'organismo impara a tollerare l'allergene.

Come mi comporto dopo una puntura?

Dopo una puntura d'ape, estrai prima il pungiglione. Quindi una penna termica della farmacia può aiutare. "Questo riscalda la zona e rende innocuo l'insetticida", dice Wiedmaier. Questo riduce il prurito e il gonfiore, anche con le punture di zanzara.

Disinfettare l'area con alcool e raffreddare, ad esempio con un panno umido. Ci sono rulli di raffreddamento, gel e cerotti per gli spostamenti. "Funziona attraverso il raffreddamento per evaporazione", ha detto Wiedmaier.

Il gel rinfrescante con un antistaminico, argilla di acido acetico o ingredienti a base di erbe aiuta contro bruciore, prurito e gonfiore. Importante: non graffiare i siti di puntura per evitare infezioni.