Valuta correttamente le notizie mediche

Giusto o sbagliato? Miti o fatti? Sono molte le falsità che circolano in materia di medicina. E non è raro che il nostro consumo di media si traduca nel ricordare informazioni errate

SMS: i rapporti falsi non solo ci sorvolano in rete

© plainpicture GmbH & Co KG / Lisa Krechting

Ricordi l'epidemia di matrimonio? Sono passati otto anni da quando la paura dei germi si è diffusa in Germania. I giovani sani hanno improvvisamente sviluppato una grave diarrea. C'erano emorragie interne e insufficienza renale. La causa era alcuni ceppi del batterio E. coli. Ricordi anche la fonte dell'agente patogeno? Non erano cetrioli?

Se sei d'accordo ora, di certo non sei solo. "E questo, anche se a quel tempo quasi tutti i giornali dicevano in prima pagina che non si trattava di cetriolini", dice Philipp Schmid. Tuttavia, lo psicologo non è sorpreso dal fatto che molte persone pensano alle verdure quando pensano a Ehec.

Schmid studia i processi di formazione dell'opinione all'Università di Erfurt e sa che gli studi dimostrano: se ci troviamo di fronte a qualcosa che è facile da ricordare, si blocca. Dopo un po ', spesso si dimentica che la questione non è giusta.

Pericolo per la salute da notizie false

Il fatto che la memoria umana a volte si indebolisca non è solo fastidioso. In tempi in cui le notizie false dilagano, questo può diventare un pericolo per la salute. I consumatori devono confrontarsi con false segnalazioni, soprattutto nel settore medico. "Le vitamine curano il cancro". "L'estratto vegetale può far perdere chili".

Sia nei social network che con il Dr. Google, sullo scaffale dei consigli in libreria, in edicola o dalle bocche dei politici: le cosiddette fake news sono ovunque. "Non solo stanno aumentando in generale, ma anche in modo sproporzionato", si lamenta il professor Gerd Antes dell'Istituto tedesco Cochrane di Friburgo, che valuta le terapie mediche su basi scientificamente valide.

Inoltre, le notizie false vengono diffuse più spesso dei fatti, come mostra un'analisi sulla rivista Science. Spesso hanno tutto ciò che suscita interesse: sono nuovi, esplosivi, servono pregiudizi comuni o pii desideri. Ad esempio in tema di vaccinazione. "Si possono trovare innumerevoli affermazioni non dimostrate su questo", dice Schmid, che ha lavorato a una linea guida per l'Organizzazione mondiale della sanità su come trattare con i critici sui vaccini.

Miti medici sul web

Degli otto falsi report "di maggior successo" diffusi sul social network Facebook nel 2017, due contenevano la falsa affermazione che i bambini non vaccinati erano "significativamente meno malati". La rete online Pinterest ha ora reagito con una misura drastica: se inserisci "vaccinazione" nel campo di ricerca, non riceverai più alcun riscontro. Questo per proteggere i consumatori da false informazioni pericolose.

Fatti o falso? La domanda non si pone solo su Internet. Il mercato medico è fortemente contestato. I distributori di farmaci e terapie a volte sono molto attivi nell'ottenere rapporti positivi su giornali e riviste. Non sono sempre riconoscibili come pubblicità.

Perché i rapporti falsi sono così difficili da combattere

Ma una volta che le falsità sono nel mondo, è difficile rimuoverle dalla mente. "Se vuoi confutare i miti medici, devi nominarli", spiega Schmid. Ma è allora che lo vedi in primo luogo. E come mostra il cetriolo Ehec: dopo un po ', il mito diventa spesso verità nella memoria.

Ma i vuoti di memoria non sono l'unico problema nella lotta alle false notizie. Quando si tratta di opinioni, spesso gioca un ruolo molto più profondo: la nostra identità. Le credenze sono gli elementi costitutivi della nostra visione del mondo e quindi parte della nostra personalità.

Lasciare le opinioni a lungo amate è quasi come rinunciare a un pezzo di te stesso. "Molto doloroso", dice Schmid. Quando si confrontano con argomenti che contraddicono le loro opinioni, coloro che sono convinti reagiscono spesso con difese grossolane. Di conseguenza, a volte si sparano ancora di più nelle loro false credenze.

Fatti contro visione del mondo

Gli psicologi statunitensi hanno esaminato questo effetto usando l'esempio degli americani conservatori. Ai soggetti del test è stata presentata una citazione dell'ex presidente George W. Bush secondo cui l'Iraq aveva armi di distruzione di massa prima della guerra. Quindi leggono una confutazione completa di questa affermazione. Dopo di che, tuttavia, molti erano ancora più convinti che le armi fossero esistite. Chiunque spera di tenere una conferenza contro militanti oppositori alla vaccinazione o negazionisti del cambiamento climatico ha già perso. "Qui sprechi solo tempo ed energia", è l'esperienza di Antes.

La razionalità non è la priorità assoluta quando si forma un'opinione. "Ci piace individuare i fatti che confermano la nostra visione del mondo", afferma Schmid. Essere compresi dall'ambiente sociale spesso ci sembra più importante della ricerca della verità. Troppi fatti e argomenti sono più un deterrente che convincente.

Rivela le strategie degli scrittori

Il successo nella sensibilizzazione si ottiene quindi principalmente vaccinando i consumatori contro false informazioni, ad esempio rendendoli familiari con le strategie tipiche dei loro autori. Uno di loro: fare richieste impossibili.

"Una vaccinazione dovrebbe essere sicura al 100% prima di usarla." Chi non vorrebbe acconsentire a questo? "Ma non esiste niente di simile con nessun prodotto medico", sottolinea lo psicologo Schmid. "Garantito senza effetti collaterali." Chiunque affermi questo sulla terapia è stato anche squalificato, secondo Antes. "Al contrario, ciò significa anche che la terapia non avrà alcun effetto".

Criteri per una segnalazione seria

Se si fa riferimento ai risultati della ricerca, la cui fonte rimane anonima, anche questo dovrebbe destare scetticismo. "Un singolo studio non fornisce mai prove", afferma l'esperto di medicina scientificamente fondata. Solo un'analisi dell'intera situazione attuale dello studio, come i Cochrane Institutes nel mondo, fornisce informazioni.

Un'altra domanda importante è: chi c'è dietro le informazioni? Ci sono interessi finanziari? Uno sguardo all'impronta del mezzo spesso aiuta. Se ci sono indicazioni di opportunità di acquisto o nomi di prodotti sono menzionati nel rapporto, si dovrebbe essere vigili. Anche i testi unilaterali euforici o devastanti non sono molto affidabili. La segnalazione seria presenta diversi punti di vista e nomina diverse fonti.

Per assicurarti che un reclamo dal campo medico sia corretto, puoi controllarlo su portali affidabili. Ad esempio presso il Centro federale per l'educazione sanitaria, l'Istituto per la qualità e l'efficienza nell'assistenza sanitaria oi siti Web di Cochrane Germania e Austria.

Rimani critico

Il buon senso può spesso aiutare a identificare le notizie false. Non avrebbero tutti una figura da bikini se le pillole a base di erbe fossero il modo per farlo? Più di 200.000 persone in Germania morirebbero di cancro ogni anno se potesse essere curata con le vitamine? A volte è la nostra profonda speranza di miracoli che rende le bufale così efficaci.

Il mezzo più efficace per contrastare questo è quindi rimanere critici, anche quando si tratta delle proprie convinzioni e desideri. E di tanto in tanto aggiorna le tue conoscenze mediche durante la lettura di rapporti ben fondati.

A proposito: è molto probabile che i germogli di fieno greco provenienti dall'Egitto siano la fonte dell'epidemia di Ehec nel 2011. Ma questo non è mai stato chiarito oltre ogni dubbio.

medicinale