Fastidio muscolare

I disturbi muscolari possono manifestarsi sotto forma di dolore, crampi o debolezza muscolare. Le cause sono molteplici

Il nostro contenuto è testato dal punto di vista medico e farmaceutico

Ci sono numerosi fattori scatenanti dietro i disturbi muscolari, sia innocui che gravi. La seguente panoramica offre solo una selezione di cause importanti. Non è completo e non deve essere inteso come una guida all'autodiagnosi. La diagnosi può essere fatta solo da un medico dopo un esame approfondito.

dolore muscolare

Il dolore muscolare si verifica spesso dopo lesioni e uso eccessivo (ad esempio contusioni, strappi muscolari, "muscoli indolenziti"). Di solito c'è una chiara connessione temporale con un evento scatenante. In caso contrario, ci sono vari altri motivi. I disturbi circolatori, principalmente alle gambe, possono manifestarsi nel tipico dolore dipendente dalla distanza percorsa, che regredisce stando in piedi (PAOD, claudicatio intermittente). Le polineuropatie (danni ai nervi, spesso dovuti al diabete, ma anche dal consumo cronico di alcol o da carenze vitaminiche, ad es. Carenza di vitamina B) possono manifestarsi come dolore muscolare. In genere, qui si verificano anche disturbi sensoriali come formicolio o intorpidimento. È comune anche il dolore muscolare generalizzato nel contesto di infezioni virali (ad esempio infezioni influenzali o influenza). Alcune malattie reumatiche (come i reumatismi muscolari o la sindrome fibromialgica) possono anche causare dolori muscolari estremamente gravi. Il dolore muscolare notturno alle gambe può anche essere scatenato dalla sindrome delle gambe senza riposo.

Spasmi muscolari

I crampi muscolari possono essere causati dalla mancanza di alcuni sali del sangue (come potassio, sodio o magnesio). Una carenza di questi elettroliti a volte si verifica come parte del trattamento con diuretici (pastiglie per l'acqua) - o attraverso perdite di liquidi e sali attraverso il tratto gastrointestinale (ad esempio, in caso di infezioni gastrointestinali, uso cronico di alcuni lassativi) o attraverso una sudorazione profusa.

Debolezza muscolare

La debolezza muscolare si sviluppa regolarmente durante l'inattività fisica, ad esempio a causa del lungo riposo a letto dovuto a una malattia o quando le singole estremità vengono immobilizzate dopo un infortunio. Sono sempre più numerosi i tentativi per contrastare questo sviluppo attraverso metodi di trattamento funzionale precoce. Diverse malattie generali possono colpire anche i muscoli (miopatie secondarie). Questi includono una tiroide ipoattiva, sindrome di Cushing (ipercortisolismo, che significa troppo cortisolo nel sangue), disfunzione renale avanzata o carenza di fosfato. In alcuni casi, le malattie neurologiche sono la causa della debolezza muscolare. Vengono messi in discussione i disturbi dei nervi (come lesioni del midollo spinale o malattie con sintomi paraplegici, sclerosi multipla, sindrome di Guillain-Barré, poliomielite, sclerosi laterale amiotrofica) o malattie muscolari (ad esempio miastenia grave, distrofia muscolare). Oltre alla paralisi muscolare flaccida, c'è anche la paralisi dei muscoli dovuta all'aumento della tensione muscolare (paralisi spastica). La paralisi spastica è tipica dei danni a determinate regioni del cervello (ad esempio, a causa della mancanza di ossigeno nel neonato durante la nascita oa causa di un ictus, sclerosi multipla) e del midollo spinale (come nella paraplegia).

Nota importante:
Questo articolo è solo una guida generale e non è inteso per essere utilizzato per l'autodiagnosi o l'auto-trattamento. Non può sostituire una visita dal medico.

Muscoli