Lifting della palpebra superiore: OP per le palpebre cadenti

Il sollevamento della palpebra superiore è un comune intervento chirurgico agli occhi. Non si tratta sempre solo di aspetto

Il 90% dei pazienti trova sgradevole la pelle flaccida intorno agli occhi. Un irrigidimento delle palpebre è quindi una delle procedure più comuni in chirurgia estetica

© iStock / Ridofranz

Rughe. Fanno parte dell'invecchiamento. E spesso le battute di risata ti rendono simpatico. Alcune persone lo vedono in modo diverso. Le rughe fastidiose sono un difetto. A volte le rughe possono anche causare problemi di salute. Con le palpebre cadenti, tutto si riunisce.
Con il passare degli anni l'elasticità della pelle e dei muscoli nella zona della fronte diminuisce.

Conseguenza: le sopracciglia si abbassano, c'è un eccesso di pelle sulla palpebra superiore. "Uno degli interventi più comuni nella chirurgia plastica estetica è la cosiddetta chirurgia delle palpebre. La pelle in eccesso viene rimossa e la palpebra viene irrigidita", afferma il dott. Torsten Kantelhardt, Presidente della Society for Aesthetic Plastic Surgery.

Le persone colpite lamentano palpebre pesanti e un campo visivo ridotto

Quasi il 90 per cento dei pazienti si presenta all'operazione per motivi estetici, riferisce l'esperto. Percepiscono il rilassamento cutaneo nella zona delle palpebre come antiestetico. Molti si sentono sempre stanchi. Le donne non possono più truccarsi adeguatamente.

Ci sono ragioni mediche per la chirurgia delle palpebre in circa il 10-15% delle persone colpite. Dott. Christina Butsch è una dottoressa presso l'Occhio e il Policlinico del Centro Medico dell'Università di Magonza e si occupa di pazienti con problemi alle palpebre. Le loro lamentele variano: "Può essere una sensazione costante di palpebre pesanti. O una riduzione del campo visivo in cui, ad esempio, lo sguardo di traverso nel traffico è percepito come limitato".

Inoltre, un cipiglio costante per sollevare la palpebra superiore cadente potrebbe portare a mal di testa da tensione. Butsch vede anche la postura della testa e l'infiammazione della pelle delle palpebre durante il suo consulto.

Laser o bisturi?

"Un intervento chirurgico è consigliabile dal punto di vista medico se ci sono sintomi secondari rilevanti dovuti all'eccesso di pelle", ha detto il medico. Prima di fare ciò, tuttavia, è necessario escludere altre possibili cause, ad esempio una tiroide ipoattiva o una disfunzione renale.

Se i sintomi sono pronunciati e associati a stress psicologico, in alcuni casi le compagnie di assicurazione sanitaria copriranno anche i costi dell'operazione. La procedura costa circa 2000 euro. È meglio chiedere in anticipo alla cassa.

Con una correzione della palpebra superiore, il medico rimuove la pelle in eccesso, stringe il muscolo dello sfintere che circonda l'occhio e rimuove il tessuto adiposo in eccesso dietro l'occhio. La piega della palpebra diventa di nuovo visibile, facendo sembrare l'occhio più grande. Il chirurgo può tagliare con un laser e un bisturi. Entrambi i metodi presentano vantaggi e svantaggi.

Chirurgia delle palpebre cadenti

© W & B / Michelle Günther

ALLA GALLERIA FOTOGRAFICA

© W & B / Michelle Günther

Prima dell'operazione: una palpebra cadente copre parte dell'occhio

© W & B / Michelle Günther

La pelle della palpebra superiore viene aperta con diverse incisioni sottili in modo che il chirurgo abbia accesso al tessuto sottocutaneo.

© W & B / Michelle Günther

Il chirurgo rimuove le parti in eccesso del tessuto palpebrale superiore che in precedenza causavano problemi.

© W & B / Michelle Günther

I bordi della ferita si trovano nella piega del coperchio e sono finemente cuciti in modo che in seguito non sia visibile alcuna cicatrice.

Precedente

1 di 4

Il prossimo

Un intervento chirurgico alla palpebra superiore è ora una procedura di routine. La pelle in eccesso sulla palpebra superiore viene rimossa e il tessuto viene cucito insieme in modo che non rimangano cicatrici.

Con i laser, la pelle viene tagliata con energia termica. In questo modo, i vasi trattati si richiudono immediatamente, nota in termini tecnici come coagulazione. In questo modo, il tessuto operato non sanguina più di tanto durante la procedura.

"Tuttavia, la guarigione della ferita dopo l'operazione è un po 'meno buona rispetto al classico bisturi". Si verifica un'ustione e le sostanze messaggere del sangue che sono importanti per la rigenerazione vengono ridotte, spiega Kantelhardt.

Con la procedura del bisturi (vedi galleria di immagini sopra), sanguina un po 'di più durante il taglio. In cambio, la ferita sull'occhio guarisce un po 'meglio in seguito.

I medici devono essere di routine

In generale, la chirurgia della palpebra superiore è una procedura relativamente sicura con un buon effetto. Tuttavia, non è sempre offerto da uno specialista con sufficiente esperienza. Soprattutto allora, a volte ci sono effetti collaterali indesiderati.

Ad esempio, se viene rimossa troppa pelle, può verificarsi un cosiddetto disturbo da chiusura delle palpebre. I pazienti non possono più chiudere gli occhi correttamente. Altri rischi includono asimmetria, gonfiore, aumento del sanguinamento o cicatrici antiestetiche.

"Per mantenere bassa la probabilità di tali complicazioni, è importante che il chirurgo sia esperto e che esegua la procedura più spesso", sottolinea l'oftalmologo Butsch. Kantelhardt fornisce un numero civico per questo: "Il medico dovrebbe eseguire da 25 a 30 interventi chirurgici all'anno per avere una certa routine. Questo è il minimo assoluto".