Protezione contro le radiazioni non ionizzanti

Sono aumentati gli usi non medici di laser, elettricità, campi magnetici e ultrasuoni. Un nuovo regolamento mira a proteggere i clienti dai danni

Le estetiste usano i laser per rimuovere i peli superflui dalla pelle dei loro clienti. I lavoratori della palestra stimolano i muscoli per accelerare il successo degli allenamenti dei loro membri. Gli operatori dei cosiddetti baby cinema riempiono di suoni la pancia delle donne incinte in modo che i futuri genitori, spesso con i parenti, possano godersi i video in diretta dell'embrione. L'elenco degli esempi di trattamenti con radiazioni commerciali emersi negli ultimi anni continua.

"Tecniche e dispositivi originariamente utilizzati solo per scopi medico-terapeutici vengono sempre più offerti per altri scopi nei cosmetici e nel settore dello stile di vita. Stiamo assistendo a una proliferazione qui", afferma il dott. Thomas Jung, capo del dipartimento presso l'Ufficio federale per la protezione dalle radiazioni a Oberschleißheim vicino a Monaco di Baviera. Perché finora non ci sono state linee guida per le radiazioni non mediche con luce, ultrasuoni, elettricità e campi magnetici.

Ordinanza sull'uso qualificato delle radiazioni

Ma presto finirà. Da dicembre 2018 è in vigore per la prima volta un'ordinanza che regola anche il trattamento di questi cosiddetti raggi non ionizzanti. Alcuni regolamenti sono in vigore dall'inizio dell'anno.

Dal 2021, solo i medici potranno eseguire determinati tipi di radiazioni e devono essere qualificati per farlo. Dal 2022 in poi, i professionisti non medici avranno bisogno di un certificato di competenza per le applicazioni che sono ancora aperte per loro. I corsi di formazione necessari per questo sono attualmente in fase di sviluppo.

Maggiore protezione dei consumatori

"Quando tutte queste regole saranno in vigore, i consumatori saranno protetti meglio dalle radiazioni non ionizzanti", afferma Jung. Perché molti trattamenti con radiazioni non sono affatto innocui. Soprattutto no se non vengono eseguiti e controllati da ignoranti. Se, ad esempio, le correnti elettriche per la stimolazione muscolare non vengono dosate in modo appropriato, ciò può danneggiare l'utente.

Laser, campi elettromagnetici e ultrasuoni intensivi, a loro volta, riscaldano le aree irradiate. Se troppa energia entra nel corpo, danneggia la pelle o il tessuto sottostante (vedi grafici).

Quante persone hanno già subito danni non è noto. "Sappiamo poco di ciò che sta accadendo sul mercato e degli effetti collaterali che si verificano. Non esiste un sistema di segnalazione per questo", spiega Jung.

I dispositivi sono stati banditi

Con l'aiuto del proprio sondaggio, lo scorso anno l'Ufficio federale per la protezione dalle radiazioni ha acquisito informazioni. Il 18 per cento di coloro che si erano già sottoposti a trattamenti cosmetici con radiazioni ottiche o li aveva eseguiti personalmente ha riportato effetti collaterali duraturi. I più comunemente citati: cicatrici e disturbi della pigmentazione.

Non potrebbe andare avanti così, dice il dott. Ralph von Kiedrowski del consiglio di amministrazione dell'Associazione professionale dei dermatologi tedeschi. Anche per lui "crescita selvaggia" è il nome appropriato per l'ultimo sviluppo. "Fino a poco tempo, estetiste, naturopati e tatuatori usavano laser per i quali non c'erano regole. Alcuni sono stati ora banditi". Compresi, ad esempio, quelli utilizzati per rimuovere i peli.

Von Kiedrowski supporta anche le altre innovazioni. Ad esempio, che in futuro solo i medici saranno in grado di rimuovere tatuaggi, trucco permanente e macchie dell'età. Il trattamento della pelle arrossata (couperose), in cui vengono rimossi i vasi sanguigni dilatati sulla superficie del viso, è quindi riservato ai medici. Kiedrowski: "Solo chi conosce gli effetti della luce intensa sulla pelle può evitare danni".

Prenotazione del medico per trattamenti cutanei e lipolisi

Il professionista deve anche sapere, ad esempio, quando non usare un laser. Questo è il caso delle macchie che indicano il cancro della pelle. Se un melanoma viene rimosso accidentalmente durante il trattamento cosmetico, le cellule tumorali rimangono. Il melanoma spesso non è più riconoscibile, nemmeno per gli specialisti, e continua a crescere inosservato. Se forma tumori figlie nel corpo, la malattia è solitamente fatale.

Ma non solo molti trattamenti per la pelle saranno soggetti a prenotazione del medico dal 2021, ma anche, ad esempio, quelli che hanno lo scopo di sciogliere i depositi di grasso indesiderati. Per la cosiddetta lipolisi vengono utilizzati laser, onde elettromagnetiche ad alta frequenza e ultrasuoni. E anche la stimolazione del sistema nervoso centrale con raggi non ionizzanti rimane nelle mani dei medici.

© W & B / Michelle Günther

ALLA GALLERIA FOTOGRAFICA

© W & B / Michelle Günther

La rimozione dei tatuaggi sarà presto eseguita solo dai medici

Chiunque ringiovanisca e abbellisca la pelle dei clienti con il laser avrà bisogno di qualifiche adeguate dal 2022. Dal 2021, ad esempio, solo i medici potranno rimuovere i tatuaggi. Le applicazioni con ultrasuoni ad alta intensità, ad esempio per il rassodamento della pelle, sono quindi vietate ai professionisti non medici.

© W & B / Michelle Günther

Fuori per il baby cinema

Le donne incinte hanno diritto a tre esami ecografici. Anche le rappresentazioni tridimensionali sono talvolta necessarie dal punto di vista medico. Ma a pagamento, medici e professionisti non medici filmano il nascituro solo per la visione e lo stupore. Sarà vietato dal 2021. Questo per evitare che i feti si surriscaldino e subiscano danni a causa di una sonicazione impropria.

© W & B / Michelle Günther

Campi curativi?

I campi magnetici pulsanti dovrebbero supportare la guarigione di ossa rotte e ferite, alleviare il dolore alle articolazioni e aiutare contro la fatica. Tuttavia, manca la prova dell'efficacia. Anche i non medici possono continuare a offrire le applicazioni. I pazienti di solito devono pagare per questo da soli.

© W & B / Michelle Günther

Muscoli sotto potenza

Da alcuni anni le palestre di tutta la Germania offrono la stimolazione muscolare elettrica. Gli elettrodi vengono utilizzati per dirigere la corrente a determinati muscoli, il che intensifica l'allenamento della forza. Ma se esageri, c'è il rischio di danni ai muscoli e anche ai reni, che possono essere sovraccaricati dalla grande quantità di proteine ​​muscolari rilasciate.

Precedente

1 di 4

Il prossimo

Finora, gli specialisti hanno lavorato principalmente con campi magnetici e correnti elettriche per trattare pazienti con determinate malattie neurologiche o psichiatriche, ad esempio dopo un ictus o una grave depressione. Di solito trattano negli studi per ricercare i loro metodi. "Ma negli Stati Uniti le persone stanno già promuovendo l'uso di tali tecniche per aumentare le prestazioni cerebrali di persone sane. I primi dispositivi stanno entrando nel mercato tedesco", riferisce Jung.

Dal 2021 solo ecografia giustificabile dal punto di vista medico

Una regolamentazione particolarmente severa si applicherà agli ultrasuoni dal 2021. Il suo uso non medico è completamente vietato. Ostetrici e ginecologi non saranno più autorizzati a usare il suono sullo stomaco dei loro pazienti solo per filmare il bambino che cresce. Questo servizio a pagamento, che attualmente è ancora spesso offerto dai medici, diventerà quindi un illecito amministrativo e scomparirà dal mercato.

La Società tedesca per gli ultrasuoni in medicina (Degum) critica questo divieto, in particolare la sua giustificazione. "Là si dice che gli ultrasuoni sono generalmente pericolosi per il feto. E questo è sbagliato", dice Heiko Dudwiesus, capo del gruppo di lavoro sui sistemi di ultrasuoni a Degum. "C'è da temere che le donne incinte saranno spaventate dal messaggio trasmesso e non si recheranno più agli esami preventivi consigliati".

Possibile riscaldamento pericoloso

Tuttavia, vale quanto segue: Gli ultrasuoni possono anche causare danni se riscaldano troppo il tessuto irradiato. Per quasi tutte le applicazioni di imaging, tuttavia, l'effetto termico è trascurabilmente ridotto. Solo durante la misurazione del flusso sanguigno nella cosiddetta modalità Doppler pulsato potrebbe verificarsi un riscaldamento dannoso, se l'utente dovesse dirigere il fascio in fascio su una nave per minuti, contrariamente alle normative stabilite.

"A causa di questo pericolo, la predicazione in tutti i corsi di ecografia consiste nell'usare il Doppler per un massimo di cinque secondi, quindi per scattare un'istantanea della nave e valutare l'immagine in pace", dice Dudwiesus.

Nel caso della cosiddetta baby TV, invece, una stanza tridimensionale è piena di suoni. Qui il carico termico è il più basso di tutte le applicazioni. Jung ritiene tuttavia che il divieto sia appropriato. "Sappiamo che gli ultrasuoni possono essere dannosi. Le donne incinte e i feti non dovrebbero quindi essere irradiati con esso se non ci sono ragioni mediche per farlo".