Movimenti intestinali: cosa è normale?

Colore, consistenza, odore: ciò che produciamo sul water può avere un aspetto e un odore molto diversi e in alcuni casi indicare malattie

Testo in un linguaggio semplice

Potrebbe essere irritante adesso. Ma hai mai dato un'occhiata più da vicino alle tue eliminazioni? Vale sicuramente la pena dare un'occhiata più da vicino. Non c'è proprio niente di sbagliato in questo. Perché la sedia può rivelare molto sulla salute.

Di seguito scoprirai cosa è considerato normale e quando dovresti vedere un medico. Il professor Christian Trautwein è stato al nostro fianco in qualità di esperto. È un gastroenterologo e insegna all'Università di Aachen.

Cos'è normale?

A forma di salsiccia, grumosa, morbida o soda? Ogni tre giorni o tre volte al giorno?
La gamma di ciò che conta come normali movimenti intestinali è relativamente ampia. Anche se nel tempo si è instaurata una certa regolarità, possono esserci e possono esserci delle deviazioni. "La digestione è un biosistema e non un treno che arriva secondo l'orario", afferma l'esperto Trautwein. Se non c'è movimento intestinale per un giorno o, al contrario, più volte al giorno, questo inizialmente non è motivo di preoccupazione.

Il colore, la consistenza e l'odore possono anche discostarsi dalla norma: una sedia marrone "aromatica", flessibile, ma sagomata. Tuttavia, se questo continua per più di tre giorni, dovresti consultare un medico per essere sicuro. Ma immediatamente se c'è sangue sulle feci, sul water o sulla carta, questo è sempre un segnale di allarme.

consistenza

C'è una scala per questo argomento. La scala della forma della sedia Bristol distingue sette tipi:

  • Tipo 1 + 2: Difficile rimuovere globuli o salsicce grumose: Forse c'è una mancanza di fibra liquida e insolubile (grano, legumi)?
  • Tipo 3 + 4: a forma di salsiccia con crepe oppure a forma di salsiccia e liscia: va tutto bene.
  • Tipo 5: grumi scollegati: perfettamente a posto se devi farlo più spesso durante il giorno.
  • Tipo 6 + 7: carnoso, da non formato a completamente liquido: diarrea. Il tuo corpo perde molta acqua. Bevi abbastanza. Se la diarrea dura più di tre giorni o è molto grave, consultare un medico.

Anche le persone le cui feci sono regolarmente sottili, lunghe o simili a noodle dovrebbero andare dal medico. Qui può essere che le escrezioni da polipi, aderenze o dovute a un tumore nell'intestino abbiano troppo poco spazio. Questo dovrebbe essere indagato.

Le forme della sedia

(secondo Bristol Stool Form Scale)

Tipo 1

Singoli grumi piuttosto duri, difficili da espellere

Tipo 2

Grumi collegati, difficili da superare

ULTERIORI FORME DELLA SEDIA

Tipo 3

Salsicce morbide, con crepe

Tipo 4

Salsicce morbide dalla superficie liscia

ULTERIORI FORME DELLA SEDIA

Tipo 5

Grumi irregolari, morbidi, facili da espellere

Digitare 6

Pezzi sciolti e sciolti

Tipo 7

Mushy o acquoso, liquido

odore

Certo, anche una sedia "sana" non ha un odore gradevole. Nel complesso
proprio stile e, a seconda di ciò che hai mangiato, semplicemente "aromatico",
ma non male. La tua sedia dovrebbe essere a posto per giorni
ha un cattivo odore, putrido o pungente, questo può essere un'indicazione di una malattia
Ad esempio, infiammazione del pancreas, intolleranza al glutine o morbo di Crohn (una malattia cronica dell'intestino). Non ignorare un odore così sgradevole. Vai dal dottore.

colore

A causa del solo marrone. La sedia può assumere un'intera gamma di colori.
Prima di tutto: la maggior parte dei cambiamenti temporanei nel colore delle feci
può essere fatto risalire al cibo.

  • Braun: Va tutto bene. Il colore marrone non si crea perché tutto il cibo esce alla fine mescolato, ma piuttosto da succhi digestivi come la bile.
  • Marrone-nero: non va bene. Il colore può indicare sanguinamento nel tratto gastrointestinale superiore. Un medico deve chiarirlo. Tuttavia, il colore scuro può anche essere causato da farmaci (come integratori di ferro e carbone). Allora non c'è niente di cui preoccuparsi.
  • Verde: può succedere. Di tanto in tanto. Soprattutto con molte verdure verdi. Se le feci verdi sono accompagnate da diarrea, questa è un'indicazione di un'infezione intestinale.
  • Rosso: mangiato barbabietola o qualcosa con colorante alimentare? Allora va bene. Ma non con il sangue. Immediatamente dal dottore!
  • Arancia: mangiate carote o zucca?
  • Giallo: l'ingiallimento può anche essere causato dal cibo e dagli antibiotici. Se le feci sono anche unte, lucide e puzzolenti, si tratta delle cosiddette feci grasse. Può indicare problemi al pancreas, intolleranza al glutine o calcoli biliari.
  • Bianco: non va bene. E l'opposto delle feci marroni: mancano i succhi digestivi. Forse ci sono problemi con la bile. Consultare un medico!

Professor Christian Trautwein

© W & B / Malwine Schomburg

Esperto in consulenza: il professor Christian Trautwein è un gastroenterologo presso la clinica universitaria di Aquisgrana