Anello contraccettivo

L'anello contraccettivo è un anello di plastica flessibile che viene inserito nella vagina dove rilascia ormoni, un estrogeno artificiale e progestinico, per la contraccezione

Gli ormoni nell'anello contraccettivo inibiscono l'ovulazione

© La tua foto oggi / Phanie

Cos'è l'anello contraccettivo?

L'anello contraccettivo, noto in gergo tecnico come sistema di rilascio vaginale, è un anello di plastica elastico di circa cinque centimetri di diametro. Di solito viene inserito nella vagina il primo giorno del normale ciclo mestruale, praticamente come un tampone.

L'anello è disponibile solo in taglia unica, in quanto si adatta al corpo della donna. La precisione al millimetro non è importante, la donna non deve sentire nulla dopo averlo inserito. L'anello rimane nella vagina per tre settimane. Lì rilascia continuamente piccole quantità di un certo estrogeno (etinilestradiolo) e un gestageno (etonogestrel, un derivato del progestinico sintetico desogestrel).

Utero, vagina (schematico)

© W & B / Ulrike Möhle

In definitiva, l'anello contraccettivo funziona come la pillola

Gli ormoni entrano nel sangue attraverso le pareti vaginali. Effetto principale: inibiscono l'ovulazione. Ciò significa che l'anello vaginale alla fine funziona in modo simile alla pillola. Tuttavia, qui c'è più scelta.

Dopo tre settimane, la donna rimuoverà l'anello da sola e poi lo smaltirà (idealmente metterlo tra i rifiuti residui nel sacchetto originale sigillabile). Le mestruazioni si verificano nei successivi sette giorni. Un nuovo anello viene inserito l'ottavo giorno, cioè lo stesso giorno della settimana in cui è stato rimosso l'anello precedente una settimana prima, e se possibile alla stessa ora. Anche nella settimana senza anello, gli ormoni precedentemente rilasciati offrono protezione contro la gravidanza.

Importante: la conversazione con il medico

Prima che il ginecologo prescriva l'anello contraccettivo, chiederà alla donna informazioni sulle malattie attuali e precedenti (anamnesi). Chiede anche delle malattie in famiglia. Inoltre esaminerà attentamente la donna. Infine, fornisce informazioni sui vantaggi e gli svantaggi, sui rischi e sugli effetti collaterali del metodo contraccettivo e sulle possibili alternative.

La gravidanza dovrebbe essere esclusa. Il medico spiega alla donna come usa l'anello e fissa con lei un appuntamento per un controllo. In caso di effetti collaterali, dovrebbe consultare immediatamente un medico (vedi sotto).

Vantaggi dell'anello contraccettivo

A differenza della pillola, le donne non devono pensare di prendere l'anello homon ogni giorno. Gli ormoni non vengono assorbiti attraverso il tratto gastrointestinale, ma attraverso la vagina. Pertanto, l'effetto dell'anello vaginale non è in discussione, ad esempio, anche quando si vomita. La forza e la durata delle regole possono diminuire. Se l'anello interferisce con il rapporto sessuale, può essere rimosso per un massimo di tre ore (pulire con acqua tiepida e conservare igienicamente).

Dopo il parto, l'anello contraccettivo è adatto non appena l'utero è regredito (ma non durante l'allattamento, vedere la sezione "Controindicazioni" di seguito).

Svantaggi dell'anello contraccettivo

Se l'anello è rimasto fuori dalla vagina per più di tre ore, la protezione contraccettiva potrebbe essere compromessa. Quindi si consiglia una misura protettiva aggiuntiva, come un preservativo. In caso di dubbio, la persona interessata deve contattare il ginecologo.

Non si può escludere completamente che l'anello contraccettivo venga espulso, ad esempio in caso di cedimento dell'utero o grave stitichezza. Tuttavia, il ginecologo valuterà queste restrizioni in anticipo, se possibile. Per essere sicuro, l'utente dovrebbe controllare a intervalli regolari se l'anello è ancora lì.

Può rompersi molto raramente, il che può anche causare lesioni. Rimuovere l'anello rotto il prima possibile e, se non ci sono problemi identificabili, inserire un nuovo anello. Inoltre, nei prossimi giorni dovrebbe essere utilizzato un metodo di barriera come il preservativo maschile.

Se l'anello è mancante o difettoso, c'è anche il rischio di gravidanza. Qui, come ovviamente, in caso di infortunio, le persone colpite dovrebbero contattare immediatamente il proprio medico.

Sono possibili interazioni con alcuni farmaci. Tra le altre cose, possono influenzare la sicurezza della contraccezione. Troverai informazioni dettagliate sui problemi menzionati nelle istruzioni per l'uso.

Effetti collaterali e rischi

Simile alla pillola, possono verificarsi mal di testa, nausea e aumento delle infezioni vaginali. Sono possibili anche effetti collaterali come acne, dolore al seno, aumento di peso, sbalzi d'umore, diminuzione del desiderio di sesso (cambiamenti nella libido) e depressione.
Nota: sono state incluse avvertenze per le informazioni tecniche e per l'utente sui contraccettivi ormonali (contraccettivi ormonali, qui: l'anello contraccettivo) che attirano l'attenzione su un aumento del rischio di suicidio come possibile conseguenza della depressione. Le donne che soffrono di sbalzi d'umore e sintomi di depressione durante l'utilizzo di un contraccettivo dovrebbero consultare rapidamente il proprio medico, anche se il farmaco è stato utilizzato solo di recente.

Un altro problema importante è il rischio di trombosi. In una trombosi, un coagulo di sangue blocca un vaso, come una vena della gamba. Se il coagulo viene lavato via con il sangue e blocca un'altra sezione del vaso, si tratta di un'embolia, ad esempio nei polmoni.

Il rischio di una tale tromboembolia venosa è maggiore con l'anello contraccettivo rispetto alle pillole combinate a basso dosaggio che contengono, oltre agli estrogeni, un progestinico come il levonorgestrel (maggiori informazioni sul rischio di trombosi con contraccezione ormonale nell'articolo "La pillola" ; vedi nota in basso). Uno dei motivi è che gli ormoni dell'anello contraccettivo entrano continuamente nel sangue. Apparentemente possono stimolare i fattori di coagulazione nel fegato.

Anche se le trombosi si verificano un po 'più frequentemente durante la contraccezione ormonale, si verificano solo raramente in questo contesto. Fattori come l'età, la predisposizione a una maggiore tendenza alla trombosi o alla gravidanza sono relativamente ancora più importanti per il rischio di trombosi. Tuttavia, dovresti ottenere consigli precisi dal medico sui metodi contraccettivi adatti individualmente e quindi decidere in pace su di essi.

Le trombosi possono svilupparsi anche nelle arterie. Le possibili conseguenze includono attacchi di cuore e ictus. Questo rischio aumenta oltre i 35 anni, con disturbi del metabolismo lipidico e ipertensione. Il fumo aumenta anche il rischio di malattie cardiovascolari, soprattutto dopo i 35 anni. Se una donna ha tali rischi, il medico valuterà attentamente se un metodo contraccettivo ormonale come l'anello vaginale è davvero adatto a lei.

Hai bisogno di una ricetta per l'anello anticoncezionale?
I medici di Zava possono aiutarti in modo rapido e semplice: puoi utilizzare il sito web Zava per richiedere una prescrizione per il tuo anello utilizzando un questionario online, 7 giorni su 7. Spesso puoi ritirare il farmaco lo stesso giorno presso una farmacia locale o farlo imballare in modo discreto e consegnarlo all'indirizzo di tua scelta.

Richiedi subito una ricetta

Controindicazioni dell'anello contraccettivo

Le trombosi esistenti o pregresse di qualsiasi tipo e le malattie secondarie sono controindicazioni. Rivolgiti a un ginecologo se avverti un fastidio acuto o persistente durante l'utilizzo dell'anello contraccettivo. Il medico verificherà, tra le altre cose, se è meglio rimuovere l'anello.

L'anello ormonale non è inoltre indicato per gravi malattie del fegato o tumori come il cancro al seno e il cancro dell'utero, la cui crescita può essere stimolata dagli ormoni.

L'anello contraccettivo non è adatto per le donne che allattano.

A cos'altro dovresti fare attenzione?

L'anello contraccettivo non protegge contro l'HIV / AIDS e altre malattie a trasmissione sessuale.

Indice di perle: 0,4-0,65