Vitamina B12 (cobalamina)

La vitamina B12 è coinvolta nella formazione del sangue, tra le altre cose. Si trova negli alimenti di origine animale

Il pollack contiene vitamina B12

© Fotolia / HL Foto

Per cosa ha bisogno il corpo della vitamina B12?

La vitamina B12 svolge un ruolo importante in vari processi metabolici. Ad esempio, è coinvolto nella scomposizione di alcuni acidi grassi. Inoltre, la vitamina B12 supporta la formazione del sangue convertendo l'acido folico immagazzinato nell'organismo nella sua forma attiva. Qui puoi scoprire di più sugli esatti effetti dell'acido folico vitaminico.

La vitamina B12 è un termine collettivo per diversi composti con la stessa struttura chimica di base, le cosiddette cobalamine. La vitamina B12 si trova solitamente negli alimenti legati alle proteine.

Quali alimenti contengono vitamina B12?

La vitamina B12 si trova negli alimenti di origine animale. Buoni fornitori sono carne, pesce, uova, latte e latticini. La vitamina si trova anche in piccole quantità nei prodotti a base vegetale, ad esempio nei crauti.

Fabbisogno giornaliero di vitamina B12

Fabbisogno giornaliero secondo le raccomandazioni della German Nutrition Society:

  • Adolescenti dai 15 anni in su e adulti: circa 4 microgrammi
  • Durante la gravidanza e l'allattamento, il fabbisogno aumenta da 4,5 a 5,5 microgrammi - chiedi al tuo ginecologo

Consiglio: mangiare pesce una o due volte alla settimana e, con moderazione, carne di alta qualità. Regalati un uovo per la colazione ogni tanto. Puoi consumare latticini tutti i giorni.

Cosa succede con una carenza di vitamina B12?

Il corpo umano non può produrre da solo la vitamina B12.Sebbene ci siano batteri nell'intestino che producono la vitamina, l'organismo può utilizzare solo in modo insufficiente questa fonte. Se la vitamina B12 entra nello stomaco con il cibo, inizia un meccanismo complesso: la vitamina viene rilasciata dal cibo e legata a speciali proteine ​​di trasporto. Questo è chiamato fattore intrinseco (IF) ed è necessario affinché il corpo possa assorbire la vitamina B12 attraverso la mucosa intestinale. Il fegato viene utilizzato principalmente come serbatoio.

Anche in Germania si verifica una carenza di vitamina B12. Tuttavia, la maggior parte delle persone ingerisce più della razione giornaliera raccomandata. Tuttavia, se segui una dieta vegana, puoi avere una carenza di vitamina B12 dopo anni. Anche le persone con malattie intestinali come il morbo di Crohn, gastrite persistente o mancanza di fattori intrinseci possono essere sottoposte a rifornimento. Con tali malattie, è possibile che una quantità insufficiente di vitamina B12 venga assorbita attraverso l'intestino. Anche i medicinali che prevengono la formazione di acido gastrico (i cosiddetti inibitori della pompa protonica come l'omeprazolo) possono avere effetti sfavorevoli a lungo termine. Le persone anziane di età superiore ai 65 anni hanno maggiori probabilità di soffrire di una carenza. Vari dei fattori menzionati possono anche venire insieme a loro.

Sintomi di una carenza di vitamina B12: una forma speciale di anemia (anemia megaloblastica), che può essere associata a pallore e aumento della stanchezza. Segni come bruciore alla lingua, formicolio e intorpidimento, andatura instabile o confusione a volte indicano una mancanza di vitamina B12.

Cosa succede se overdose di vitamina B12?

Finora, non sono noti effetti dannosi da un sovradosaggio. Se c'è troppa vitamina B12 nella dieta, il corpo non ne assume automaticamente una quantità maggiore. Al contrario, può espellere più vitamina contemporaneamente. Pertanto, gli integratori alimentari ad alto dosaggio non apportano alcun beneficio aggiuntivo. In consultazione con il medico, tuttavia, gli integratori alimentari possono essere consigliati per le persone con un'offerta insufficiente (ad esempio i vegani).

Nota importante:
Chiedi consiglio al tuo medico o al farmacista prima di ricorrere agli integratori vitaminici. Gli integratori alimentari non sono sempre utili. Un sovradosaggio o una combinazione errata di preparati potrebbe fare più male che bene. Le raccomandazioni del ginecologo si applicano alle donne in gravidanza.