Lessico vitaminico

Cosa sono comunque le vitamine, quali ci sono e in quali alimenti si trovano? Quanto è alto il fabbisogno giornaliero e come si manifesta una carenza vitaminica? Il nostro lessico ti informerà

Il nostro contenuto è testato dal punto di vista medico e farmaceutico

Definizione: cosa sono in realtà le vitamine?

Le vitamine sono sostanze essenziali che l'organismo, con poche eccezioni, non è in grado di produrre da solo. Pertanto dipende dall'assunzione con il cibo. Un'eccezione è la vitamina D, l'unica vitamina che il corpo può produrre in quantità significative. I batteri nell'intestino umano producono anche vitamina K e B12, ma non abbastanza per fornire loro l'organismo.

Vitamine liposolubili in acqua

Le vitamine possono essere suddivise in due gruppi: liposolubili e idrosolubili. Le vitamine liposolubili sono le vitamine A, D, E e K. Sono particolarmente ben assorbite dall'intestino quando viene fornito anche il grasso. Mentre gli esseri umani di solito espellono abbastanza bene le vitamine idrosolubili attraverso i reni, il corpo immagazzina vitamine liposolubili. È più probabile che si accumulino se ne viene ingerita una quantità eccessiva.

Elenco delle vitamine dalla A alla K.

Il nostro lessico vitaminico ti offre una panoramica delle vitamine e della loro funzione nel corpo.Inoltre, per ogni vitamina troverai informazioni sui sintomi di una carenza, sul fabbisogno giornaliero e su come coprirlo.

Vitamina A (retinolo)

Vitamina B1 (tiamina)

Vitamina B2 (riboflavina)

Vitamina B3 (niacina)

Vitamina B6 (piridossina)

Vitamina B7 (biotina)

Acido folico

Vitamina B12 (cobalamina)

Vitamina C (acido ascorbico)

Vitamina D

Vitamina E (tocoferolo)

Vitamina K

Come si mangia una dieta ricca di vitamine?

  • Mangia equilibrato e vario.
  • Gli alimenti a base vegetale dovrebbero costituire la maggior parte della tua dieta.
  • Mangia tre manciate di verdura e due manciate di frutta al giorno.
  • Non conservare frutta e verdura a lungo, ma prepara il cibo il più fresco possibile in modo che le vitamine vengano mantenute.
  • La frutta e la verdura congelate possono essere un'alternativa al fresco, purché siano lasciate il più naturali possibile.
  • Consumare quotidianamente latticini e pesce una o due volte a settimana. Nel menu possono anche essere presenti carne, salsicce e uova con moderazione, ad esempio B12.
  • Scegli metodi di cottura delicati e mangia verdure crude!
  • Per le vitamine liposolubili, assicurati che il pasto contenga anche grassi. Ad esempio, aggiungi un filo d'olio al cibo crudo.

Quando aumenta il fabbisogno vitaminico?

Le donne incinte e che allattano, ad esempio, hanno un maggiore bisogno di molte vitamine. Anche con gli atleti, i fumatori, nelle fasi di crescita e nelle situazioni di stress, può essere necessario più dell'uno o dell'altro nutriente.

Ha senso un integratore alimentare?

Le persone che seguono una dieta equilibrata sono generalmente ben fornite di vitamine. Tuttavia, ci sono anche gruppi a rischio per una carenza di vitamine. Questi includono, ad esempio:

  • Donne incinte e che allattano
  • vegano
  • Persone con determinate malattie come la malattia infiammatoria intestinale o la gastrite atrofica
  • Persone che in generale assumono troppe poche sostanze nutritive, come gli anziani o gli alcolizzati

Se un integratore alimentare con preparati vitaminici abbia senso nei singoli casi dovrebbe essere discusso con il medico o il farmacista. In particolare, le vitamine liposolubili, che il corpo non può espellere molto bene, possono essere sovradosate. Inoltre, sono possibili effetti collaterali con alcune vitamine se consumate in quantità troppo elevate.