Cosa c'è dietro una mancanza di concentrazione?

Riuscire a concentrarsi meno bene è più comune e può avere molte cause. Un esperto spiega di cosa si tratta

L'articolo dovrebbe essere finito, ma i pensieri sono ancora per il fine settimana. E poi arriva un'e-mail dal tuo collega e la distrazione è completa. Tutti conoscono una tale scarsa concentrazione. Ma a volte ci sono fasi più lunghe in cui semplicemente non puoi concentrarti. Alcune persone si chiedono se il declino mentale stia già iniziando nella stanza superiore.

Quando l'ambiente circostante distrae

Dott. Andreas Küthmann, membro del consiglio della Società tedesca di psichiatria e psicoterapia, psicosomatica e neurologia (DGPPN), definisce la scarsa concentrazione come un'interruzione della capacità di rimanere in cima alle cose, cioè di concentrare la propria attenzione su un compito. La causa non deve sempre risiedere nella persona colpita. "Anche la luce sfavorevole, il rumore, il calore o l'aria viziata nella stanza possono essere molto fonte di distrazione", spiega lo psichiatra e direttore medico dell'ospedale distrettuale di Memmingen.

Oltre a tali fattori ambientali, può anche essere dovuto alla forma quotidiana. "Chiunque abbia dormito male, soffra di stress o sia preoccupato per i membri della famiglia, ad esempio, spesso trova più difficile organizzare i propri pensieri", afferma Küthmann. Anche mangiare troppo e bere alcolici può rendere più difficile la concentrazione.

Allodole e gufi funzionano diversamente

Anche l'ora del giorno può avere un ruolo. Ci sono grandi differenze da persona a persona, a seconda del bioritmo: mentre le cosiddette allodole si alzano presto e sono mentalmente completamente sveglie rapidamente, i nottambuli a volte diventano veramente produttivi solo verso la fine della giornata.

Küthmann: "Non dovremmo aspettarci di essere in grado di concentrarci 24 ore su 24, dopotutto non siamo macchine". Alla fine di una giornata mentalmente faticosa, la capacità di concentrazione può essere esaurita, proprio come lo sforzo fisico alla fine esaurisce la resistenza. Le persone che lavorano intensamente intellettualmente dovrebbero fare delle pause di tanto in tanto.

Malattie mentali e fisiche come causa

Se c'è una malattia dietro la scarsa concentrazione, di solito ci sono altri effetti collaterali. Con la demenza, ci sono spesso deficit di memoria aggiuntivi e difficoltà di orientamento. Non è raro che la causa sia la depressione. Ad esempio, può essere associato a depressione, senso di colpa e insonnia. Il disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD) si manifesta sia nei bambini che negli adulti. Le persone colpite in genere appaiono impulsive, caotiche, motivate e disposte a correre dei rischi.

Anche cause puramente fisiche possono limitare la capacità di concentrazione. Questi includono, ad esempio, emorragia cerebrale, ictus o trauma cranico. Tali malattie spesso innescano sintomi neurologici come paralisi o disturbi sensoriali.

Chiarimento nella pratica medica

Chiunque, nonostante un ambiente privo di interferenze, abbia problemi persistenti a concentrarsi su un compito o noti altri reclami, dovrebbe mettere in discussione le cause e possibilmente farle esaminare. In molti casi, il medico può utilizzare i sintomi e un'indagine dettagliata per determinare quale potrebbe essere il fattore scatenante. Questo di solito è seguito da un esame fisico e possibilmente un ulteriore chiarimento utilizzando esami del sangue o procedure di imaging.

Un indizio può anche essere se la persona interessata arriva alla pratica da sola. "Le persone particolarmente depresse temono l'insorgenza della demenza e quindi chiedono presto un consiglio medico. Le persone con l'insorgenza della demenza, d'altra parte, spesso affrontano i sintomi il più a lungo possibile e solo allora sono esortate dai loro parenti a consultare il medico ", afferma Küthmann.

Difficoltà a concentrarsi nei bambini

I disturbi della concentrazione spesso diventano evidenti nei bambini dopo l'inizio della scuola, quando il bambino non può attenersi a un compito. È quindi importante assicurarsi che il bambino abbia un ambiente privo di disturbi, dorma abbastanza, faccia abbastanza esercizio e abbia una dieta equilibrata. Inoltre, non dovresti passare troppo tempo davanti al tuo PC e alla TV. Se queste misure non aiutano, Küthmann consiglia di presentarlo a uno psichiatra specializzato in bambini e adolescenti.

Trattamento in base alla causa

A seconda della diagnosi, i medici trattano la malattia sottostante. Ad esempio, spesso prescrivono psicoterapia e antidepressivi per la depressione e il farmaco metilfenidato si è dimostrato efficace nell'ADHD. Tuttavia, l'esperto Küthmann mette in guardia dal ricorrere a questi preparati senza una diagnosi corrispondente per potersi concentrare: "Tali sostanze a volte causano notevoli effetti collaterali e possono creare dipendenza".

Küthmann consiglia anche ai suoi pazienti di adattare il loro stile di vita: quindi dormire a sufficienza, incorporare fasi di rilassamento, fare abbastanza esercizio fisico, se possibile fare sport, mangiare in modo ragionevole e bere abbastanza liquidi.

Allenati con esercizi di concentrazione

L'esperto vede il cervello come un muscolo che può essere allenato con moderazione. "Chiunque abbia già avuto una lunga fase di apprendimento prima di un esame sa che: All'inizio, imparare in un unico pezzo è molto difficile, poi ci si può concentrare sul materiale per ore", dice Küthmann. A questo proposito, la tua capacità di concentrazione può essere influenzata positivamente.

Se lo stress o altre tensioni contribuiscono alla difficoltà di concentrazione, possono essere utili anche metodi di rilassamento: "A seconda delle preferenze, possono essere utili, ad esempio, yoga, meditazione, training autogeno o rilassamento muscolare progressivo".

Conclusione: i disturbi della concentrazione a breve termine sono spesso causati dall'ambiente o dalla forma quotidiana. Se la mancanza di concentrazione persiste, un medico dovrebbe chiarire se una malattia è la possibile causa.