Come riconoscere la flebite

L'infiammazione delle vene (flebite) si manifesta come dolore, arrossamento e riscaldamento della pelle. Maggiori informazioni su cause, sintomi e trattamento

Il nostro contenuto è testato dal punto di vista medico e farmaceutico

Flebite - spiegata brevemente

Un'infiammazione delle vene (flebite) è un'infiammazione localizzata di una vena superficiale (tromboflebite superficiale). Può essere associato o causato dalla formazione di coaguli. La flebite è differenziata dalla flebotrombosi, una trombosi del sistema venoso profondo.

Il più delle volte, la flebite superficiale è causata dalle vene varicose. Se questo è il caso, si chiama varicoflebite.

Cause: cosa causa la flebite?

Le cause principali della flebite sono il flusso sanguigno più lento in caso di vene varicose, insufficienza cardiaca o costrizione a letto. Una maggiore disponibilità del sangue a coagulare, ad esempio durante il puerperio e dopo le operazioni, aumenta ulteriormente il rischio. Anche malattie infiammatorie di base, malattie tumorali o lesioni alla parete venosa possono essere la causa della flebite superficiale. Una delle cause più comuni è un catetere endovenoso a permanenza (di solito lasciato nella vena troppo a lungo). Se i batteri entrano in una vena attraverso piccole ferite della pelle, questo può anche essere il fattore scatenante. Questo può essere particolarmente pericoloso nella zona del viso (labbro superiore, angolo dell'occhio e naso), poiché le vene sono direttamente collegate a quelle del cervello.

Una flebite ricorrente (ricorrente) con localizzazione mutevole può anche essere un'espressione o un presagio di una cosiddetta trombangite obliterante. A rigor di termini, questa malattia è un cambiamento infiammatorio nelle arterie e nelle vene di piccole e medie dimensioni (trombangite). La causa di questa condizione è sconosciuta e si verifica principalmente nei fumatori di sesso maschile di età inferiore ai 45 anni.

Sintomi: come riconosci la flebite?

I sintomi tipici di una flebite sono arrossamento della pelle, surriscaldamento e talvolta dolore considerevole (soprattutto quando i muscoli sono tesi, ad esempio quando si cammina) nella zona interessata. La vena infiammata può essere percepita come una corda dura arrossata e dolorosa. La febbre si manifesta principalmente quando c'è un'infiammazione batterica. A differenza di una trombosi venosa profonda, non c'è gonfiore delle estremità, poiché la maggior parte del sangue può continuare a drenare attraverso il sistema venoso profondo.

La flebite di solito dura alcuni giorni, ma nei casi più gravi può durare per diverse settimane. Casi più leggeri si verificano in vene altrimenti sane e non danneggiate. La flebite più grave di solito si verifica in connessione con le vene varicose, dopo una trombosi venosa o dopo un'operazione alle vene.

Come tratti la flebite?

Il medico utilizzerà sicuramente gli ultrasuoni per verificare se le vene profonde sono coinvolte o meno. La terapia si basa su questo. La flebite delle vene superficiali viene trattata con rimedi topici come pomate antinfiammatorie e raffreddamento. La terapia di base è un bendaggio compressivo indossato correttamente.

Come usare correttamente le calze a compressione:

Se il medico dà il via libera, la circolazione sanguigna dovrebbe essere stimolata dal movimento e non si dovrebbe osservare alcun riposo a letto. Inoltre, sono possibili compresse antinfiammatorie, antidolorifiche e farmaci anticoagulanti. Se l'infiammazione è diffusa, è possibile iniettare eparina per prevenire la trombosi e la progressione della flebite superficiale.

Il medico può rimuovere i coaguli dolorosi nelle vene superficiali in una fase precoce usando piccole incisioni da coltello massaggiandole. Se c'è un'infiammazione batterica, può somministrare un antibiotico.

Se le vene varicose portano ripetutamente a flebite, è necessario prendere in considerazione un intervento chirurgico. Quale tipo di terapia sembra adatto dovrebbe essere discusso individualmente con il medico.

Swell:

Società tedesca di angiologia - Società di medicina vascolare e. V.: Linee guida S2k per la diagnosi e la terapia della trombosi venosa e dell'embolia polmonare - Versione tascabile 2017. Online: https://www.awmf.org/uploads/tx_szleitlinien/065-002k_S2k_VTE_Venenthrombose-Lungenembolie_2017-04.pdf (accesso 01/2021 )

Olin JW: Tromboangioite obliterante (malattia di Buerger) 12/2020. Online: https://www.uptodate.com/contents/search (visitato il 01/2021)

Scovell S: Flebite e trombosi delle vene superficiali degli arti inferiori 12/2020. Online: https://www.uptodate.com/contents/search (visitato il 01/2021)

Herold: Internal Medicine, 2017

Nota importante:
Questo articolo contiene solo informazioni generali e non deve essere utilizzato per l'autodiagnosi o l'auto-trattamento. Non può sostituire una visita dal medico. Sfortunatamente, i nostri esperti non possono rispondere a singole domande.